Successo di pubblico per il Concerto di Capodanno della Nuova Orchestra Scarlatti al Teatro Mediterraneo della Mostra d’Oltremare-

0
187

Successo di pubblico per il Concerto di Capodanno della Nuova Orchestra Scarlatti, che si è tenuto giovedì 1 gennaio 2015, ore 19.00, presso il Teatro del Mediterraneo della Mostra d’Oltremare di Napoli, evento realizzato in collaborazione con l’Ente della Mostra d’Oltremare e promosso dall’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli nell’ambito di Napoli Città Natale 2014.

Sul podio una donna, una protagonista della nuova scena musicale: Gianna Fratta. E si è rinnovato il pienone e il successo degli scorsi anni per un ricco e animato programma che la Nuova Scarlatti, integrata da numerosi giovani recentemente selezionati per la Scarlatti young, in occasione del ventesimo appuntamento del concerto di inizio anno, ha proposto in forma di gioco musicale coinvolgendo il pubblico in un tour sonoro tra Vienna, Parigi e Mosca: ritmi gitani e mediterranei, fino a toccare i lidi lontani della nostalgia latina. All’inizio un’inedita piccola marcia ha portato, man mano, i vari strumenti in scena, con gran divertimento della platea, per entrare poi nel vivo con tre deliziosi valzer di Shostakovic, pieni di poetica ironia che hanno introdotto l’immancabile Strauss.

Momento clou la travolgente Czardas, ‘must’ gitano del napoletanissimo Vittorio Monti in una versione orchestrale ad hoc, dove varie prime parti dell’orchestra si sono alternate nel ruolo di solista, poi la Sinfonia dall’Italiana in Algeri di Rossini, nell’energica e impeccabile interpretazione della Fratta, l’emozione sempre nova dell’Ave Maria di Piazzolla, con Gaetano Russo al clarinetto, seguito, da un vorticoso tango in forma di fuga.

Finale tutto in crescendo dalla Tritsch Tratsch Polks scoppiettante alla Radetzky Marsch e ai bis. Lunghi e calorosi applausi per l’Orchestra, per Gianna Fratta coronati dagli auguri della Nuova Scarlatti al suo pubblico che, segno concreto di speranza, rilancia la sua presenza sul territorio anche per il 2015.

LASCIA UN COMMENTO