Torna la Befana, martedì 6 dalle 11 alle 13 a Piazza Plebiscito.

0
62

cnapoli_befana15Torna martedì 6 gennaio, dalle ore 11.00 alle ore 13.00, in piazza del Plebiscito l’appuntamento con la grande festa della Befana, organizzata dall’Assessorato all’Istruzione del Comune di Napoli e dal Comando Provinciale di Napoli dei Vigili del Fuoco che anche quest’anno ha rinnovato il proprio impegno a rendere speciale un giorno così amato dai bambini.

La Civica Fanfara dei Pompieri, alla presenza del Sindaco di Napoli Luigi de Magistris, aprirà la Festa alle ore 11.00 e, a seguire, fino alle 13.00, grazie all’Associazione Nazionale dei Vigili del Fuoco, sarà allestita Pompieropoli, un percorso ideato e dedicato ad insegnare ai piccoli protagonisti la sicurezza attraverso attività ludiche.

In piazza ci saranno sorprese per i più piccoli, anche grazie alla Befana che scenderà come di consueto a regalare caramelle a tutti.

Sempre il 6 gennaio, sul Lungomare Caracciolo, promosse dall’Assessorato alla Cultura e al Turismo, vi saranno:
dalle10.30 alle 13.00, l’esibizione della Banda Barocco Veneziana, nell’ambito di “Arriva la Banda” kermesse di concerti di bande e suonatori di zampogne, rassegna itinerante curata da La Bazzarra;
–  dalle ore 10.00 alle 13.00 e dalle 16.30 alle 21.30, Grande Show Epifania, nell’ambito di “Art into strit” festival di artisti di strada, guarrattelle, musica e animazione, a cura di Gabbianella club, Sorrisi club, Compagnia dei saltimbanchi;
– sul Decumano del Mare, Largo Banchi Nuovi, sempre promossa dall’Assessorato alla Cultura e al Turismo, dalle ore 11.00, Teatro stabile di strada: ‘O Pazzariello e ‘a Musica Giappunesa,  Passeggiata Teatrale: La Scrittrice Matilde e la Regina Giovanna;
dalle ore 18.00, “Pazz’ Fest” :gli artisti che si sono esibiti i sabato e le domeniche precedenti (ri)animeranno il Decumano Del Mare insieme al Pazzariello;
alle ore 20.30, Concerto nella Basilica di San Giovanni della Orchestra Multietnica Mediterranea;
alle ore 22.00 di nuovo in strada con il concerto di Sandro Joyeux nell’ambito di “Pazz’ yes I am”, piccolo festival di arte di strada.

LASCIA UN COMMENTO