Asse Conte-Trump su immigrazione ed Europa.

0
156

Sono bastate una stretta di mano e dichiarazioni condivise su migranti e commercio a sigillare l’alleanza tra gli Stati Uniti di Donald Trump ed il governo giallo-verde guidato da Giuseppe Conte. Sembra infatti che i due capi di Stato, in seguito al vertice tenutosi ieri a Washington, siano disposti ad avviare una solida relazione ed “un nuovo dialogo strategico” tra i due Paesi. Con il premier italiano “siamo entrambi outsider in politica, determinati a difendere i diritti e le esigenze dei politici – ha spiegato Trump in conferenza stampa – Sono impaziente di lavorare con lui per continuare a costruire un’amicizia incredibile fra i nostri due Paesi, un futuro migliore per il popolo italiano e americano”. “Da oggi esiste una cabina di regia permanente Italia-Usa, un collegamento strategico e quasi un gemellaggio per la collaborazione strategica nel Mediterraneo allargato, con l’Italia nel ruolo di punto di riferimento in Europa”, gli ha fatto eco il premier Conte. “Con Donald Trump – ha ribadito il presidente del Consiglio incontrando i giornalisti all’ambasciata italiana a Washington – abbiamo trovato una sintonia su praticamente tutti i temi trattati in un clima di lavoro molto proficuo”.

Tra i principali temi di convergenza tra i due Paesi quello dell’immigrazione, per cui il presidente statunitense si è detto “molto d’accordo” con la politica perseguita dal governo italiano. “So che ha preso una posizione molto forte sui confini, una posizione che hanno preso pochi Paesi e francamente la mia opinione è che stia facendo la cosa giusta. Molti altri Paesi in Europa dovrebbero farlo”, ha sostenuto Trump. “Alcuni Paesi – ha sottolineato ancora il presidente americano – hanno preso questa posizione un po’ di tempo fa e stanno facendo molto meglio”. “Gli Stati Uniti riconoscono all’Italia il ruolo di leader nel processo di stabilizzazione della Libia“, ha invece sottolineato Conte, garantendo che l’Italia “non è mossa da interessi economici” e che tutto sarà svolto nel rispetto della volontà del popolo libico. Per quanto riguarda le relazioni commerciali tra i due Paesi, Trump ha annunciato l’avvio di “un nuovo dialogo strategico tra Italia e Stati Uniti che migliorerà la collaborazione in molti settori”. Tra Italia e Usa “è il momento di espandere il commercio” e “io raccomanderò gli investimenti in Italia, perché è un grande Paese” ha detto il presidente americano. (AdnKronos)

LASCIA UN COMMENTO