Crollo ponte, de Magistris: revoca o drastica revisione delle concessioni. Pomicino: parole in libertà.

0
135

“Revoca o drastica revisione delle vergognose concessioni di litorali, autostrade (Tangenziale di Napoli compresa, unica a pedaggio in Italia) e di beni comuni”.

Lo chiede il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, nel post che analizza la tragedia di Genova.

“Parole in libertà che non meriterebbero neanche di essere commentate”. Così all’ANSA il presidente della Tangenziale di Napoli, l’ex ministro del Bilancio, Paolo Cirino Pomicino, commenta, quanto scritto in un post dal sindaco di Napoli che parla di “revoca o drastica revisione delle vergognose concessioni di litorali, autostrade (Tangenziale di Napoli compresa, unica a pedaggio in Italia) e di beni comuni”.

“Non finisco mai di stupirmi – dice ancora Pomicino – Non sapevo che i sindaci avessero anche questi poteri”. In merito alla sicurezza di ponti e dei viadotti della Tangenziale di Napoli, Pomicino è netto: “Sono sicuri e la manutenzione è costante. Da poco abbiamo concluso alcuni lavori con l’adozione di misure per garantire l’antisismicità su alcuni viadotti”.

Poi l’ex ministro del Bilancio fa una breve riflessione sulle polemiche politiche dopo la tragedia di Genova: “Purtroppo alcuni pensano di onorare la memoria dei morti dicendo solo troppe parole in libertà. Che amarezza”. (ANSA)

LASCIA UN COMMENTO