48 donne che hanno cambiato il mondo, Antonello Chirichicco presenta il suo libro sabato 9 al Teatro TRAM.

0
390
Sabato 9 Marzo alle ore 17:00, presso il teatro TRAM, in Via Port’Alba n.30 a Napoli, lo scrittore e musicista romano Antonello Chichiricco presenterà il suo libro “48 donne che hanno cambiato il mondo”, edito dalla CSA Editrice. Moderano Gianmarco Cesario e Chiara Di Martino.
La presentazione è uno degli appuntamenti di “D maiuscola | Donne Teatro Arte Incontri”, rassegna di teatro, mostre, eventi, discussioni, incontri e libri che si svolgerà al TRAM dal 5 al 10 Marzo, con la direzione artistica di Titti Nuzzolese.

Il libro
Dalla notte dei tempi la donna vive all’ombra dell’… “Alba dell’Uomo”. E con le prime grandi civiltà questa disparità si è andata consolidando.  A scuotere la millenaria supremazia maschile, di donne ce ne sono state e ce ne sono tante e molte hanno pagato con la vita la loro ribellione. Come quelle citate in questo libro, non sono vittime predestinate, caprette espiatorie o sante laiche ma donne ‘normali’ con le loro contraddizioni, le loro fragilità ma che giganteggiano con i loro stupefacenti irresistibili punti di forza in grado di minare alla base le roccaforti maschili del potere.
Tutte le 48 protagoniste di questa raccolta sono infatti accomunate da un impetuoso sentimento non necessariamente nobile o esemplare, quanto apportatore di un irrefrenabile propulsore di passione. Passione impetuosa per i diritti civili, passione indomita contro i soprusi millenari di una società fallocratica,  passione strenua per l’arte, la divulgazione culturale e scientifica, passione estrema, folle, abnegativa, tragicamente profusa solo per la persona amata, passione esoterica, delirante per una causa demoniaco-religiosa, passione consacrata all’educazione dei figli, esempio di lealtà devozione e altruismo.
Quarantotto appassionate e appassionanti donne, dall’antichità ai giorni nostri, nate in ben sedici Paesi diversi, dunque vere cittadine del mondo a rappresentare un modello di paragone per alcuni, un riferimento per altri, contribuendo a introdurre ineludibili elementi di riflessione critica, portando a riconsiderare vedute, convinzioni, preconcetti. Più o meno consapevolmente, e di certo in maniera fra loro diversa, queste donne,  come molte altre, hanno apportato e stanno apportando un sofferto, progressivo miglioramento qualitativo nella società umana.

L’autore
Antonello Chichiricco è musicista compositore, arrangiatore, insegnante di canto, musicologo, scrittore e tecnico del suono.
Dal 1984 gestisce un laboratorio musicale con scuola di canto e studio di registrazione. Ha composto commenti musicali per cortometraggi d’impegno sociale e realizzato sonorizzazioni e sigle per servizi giornalistici della Rai. Ha arrangiato le musiche per un format culturale a puntate trasmesso da due televisioni americane (Canada e Usa) e curato gli arrangiamenti delle musiche di scena della commedia musicale “Cenere.com”. Nel 2004 ha fondato il gruppo-comunità Querida Presencia e, successivamente, dal 2008, il gruppo di musica popolare multietnica Laykos in Fabula.
Dal 2015 ha promosso il progetto musicale plurigenere Policantus.  Dal 2002 al 2012 ha curato una rubrica di sociologia della musica su una rivista mensile. Per qualche anno è stato “la voce” di vari booktrailer, collaborando anche con la Rai (Voyager). Nel giugno 2007, 2008 e 2009 è stato fra i quaranta docenti relatori del Convegno Nazionale di Ravello promosso dalla Rai per la riqualificazione tecnica della musica trasmessa. Dal 2007 collabora con Wikipedia con contributi di organologia, storia della musica e storia della pirateria.
È autore, fra l’altro, delle opere “Gli amanti di Lady CHAT-terley”, un’inchiesta sulle chat-lines (Massari 2004), “Buonanotte ai suonatori!”, un pamphlet sul degrado qualitativo della musica (Fermento, 2006),  il saggio di critica sociale “Razza di deficienti” (2015) e il saggio “Storia del Canto” (2017) pubblicati entrambi con la CSA Editrice.

 

LASCIA UN COMMENTO