I Morini bros e “Rosso barocco” per Napolinoir: sabato 13 da IOCISTO.

0
145

Dopo il successo di “Nero Caravaggio”, arrivano per la prima volta a Napoli i fratelli Max e Francesco Morini con il loro ultimo romanzo giallo: “Rosso barocco” (Newton Compton). La nota coppia di scrittori di testi per il teatro e per la televisione, sabato 13 aprile alle ore 18.00 sarà ospite della kermesse I giorni neri di Napolinoir alla libreria vomerese Iocisto di piazza Fuga (Na). A parlarne con gli autori, saranno gli scrittori Maurizio Ponticello – presidente dell’associazione Napolinoir –, Ugo Mazzotta, Martin Rua e la giallista esperta Caterina Lerro, titolare dell’angolo “La mannaia di Miss Marple”.

Il ciclo di incontri è realizzato in collaborazione con la libreria Iocisto e vanta il sostegno morale dell’Osservatorio Internazionale di Vittimologia (ViSION). Gli eventi sono patrocinati da Fondazione Plart, e hanno come media partner il giornale-portale nazionale Thrillernord.it, che rilancerà gli avvenimenti in diretta web per tutti gli appassionati.

Nell’ultimo libro dei Morini bros, ritorna l’investigatore per caso, il libraio Ettore Misericordia.

È piena estate e la città Eterna è assediata dall’afa quando il detective dilettante e il suo fido assistente Fango sono convocati dall’ispettore Ceratti, con il quale spesso collaborano.

Una strana, enigmatica scritta è comparsa nella cripta di San Carlino alle Quattro Fontane di Roma e, poco dopo il ritrovamento, una giovane donna viene brutalmente assassinata a piazza Navona.

La scia di sangue e di mistero che lega tra loro questi eventi porterà Misericordia indietro nel tempo, fino all’antica rivalità fra i due geni del Barocco a Roma, Gian Lorenzo Bernini e Francesco Borromini.

Tra giallo, humour e arte, il libraio detective si farà guidare dal suo formidabile intuito deduttivo e dalla straordinaria conoscenza della città e della sua storia per risolvere l’intricato caso, accompagnando il lettore tra i vicoli, le piazze e i luoghi più segreti e misteriosi di Roma.

 

Max e Francesco Morini, fratelli, autori teatrali e televisivi, dirigono da dieci anni l’Accademia del Comico di Roma. Nel 2017 hanno scritto per la Newton Compton il primo giallo che vede come protagonista il libraio Ettore Misericordia, Nero Caravaggio, al quale fa seguito Rosso Barocco. I loro gialli nascono dalla volontà di unire il gusto per la leggerezza e la scrittura brillante con due grandi passioni: quella per i romanzi polizieschi e quella per la loro città, Roma, alla quale hanno dedicato altri due libri: A spasso nella Storia e S.T.Q.R. Sono troppi questi romani.

LASCIA UN COMMENTO