Il sorriso delle donne imperfette, Elvir Frojo presenta il suo libro venerdì 25 all’Istituto di Cultura Meridionale.

0
680
Babazar.it le grandi marche abbigliamento donna con il 60% di sconto

“Il sorriso delle donne imperfette. Viaggio nell’alfabeto del benessere”. Dopo Roma, Ischia e Milano sarà presentato a Napoli il libro di Elvira Frojo pubblicato da San Paolo edizioni. L’appuntamento è per il 25 gennaio 2019, ore 18.00, Istituto di Cultura Meridionale (Via Chiatamone, 63).

Con l’autrice interverranno Gennaro Famiglietti, avvocato e presidente dell’Istituto di Cultura Meridionale, Angela Procaccini, dirigente con collaborazione presso il Comune di Napoli, Ester Siracusa, avvocato penalista, Mario Esposito, giornalista. Modera Anna Copertino, giornalista. Brani del libro saranno letti dall’attrice Paola Bocchetti. Musiche curate da Enrica Donisi, storica della musica, ed eseguite da Fabiana D’Auria (violino) e Chiara Mallozzi (violoncello).

Elvira Frojo, già avvocato e dirigente della pubblica Amministrazione, Commendatore della Repubblica, è Vice Presidente della “Fondazione Parioli Onlus” che opera soprattutto nel settore sanitario per l’infanzia nonché Coordinatore didattico di Master presso la Link Campus University di Roma.

Con il libro, la Frojo propone alle donne un cammino di consapevolezza che, a partire dal quotidiano, offra una traccia di resilienza e speranza. Tanti interrogativi nel volume, dalla parte delle donne. C’è una ricetta per essere felici? Si può conquistare la felicità? E come raggiungere e mantenere uno stato di benessere fronteggiando l’incertezza del quotidiano? In quale modo contrastare il diffuso senso di isolamento e di estraneità, in un mondo che sembra non esprimere senso di comunità?

Il libro è il resoconto di vita vissuta di tante donne che il destino ha fatto e fa sentire “imperfette” ma che non smettono di regalare un sorriso a sé e agli altri.

Elvira Frojo, già coautrice di “Non di solo pane” Le Lettere edizioni, ha tra l’altro ricevuto a Roma in Campidoglio il Premio “Personalità Europea 2016”e, nel febbraio 2017, il Premio per la Cultura al Festival Nazionale della Vita.

LASCIA UN COMMENTO