Letture e Lettori (per tutte le stagioni) – rassegna di settembre 2018 a cura di Un Libro tira l’altro ovvero il passaparola dei libri.

0
114

C’è una stagione migliore delle altre per leggere? Le stagioni, con i loro costanti avvicendamenti, scandiscono non solo il trascorrere dell’anno, ma anche le nostre letture. Quella che segue è una piccola selezione di titoli, ognuno dei quali abbinati alla stagione a cui si riferisce. Qual è la vostra stagione preferita? Scegliete con noi il libro che la rappresenta!

L’inverno è una delle ambientazioni più amate nella narrativa, soprattutto per quella ad alta tensione. Tra i libri ambientati in inverno, vi consigliamo Shining il classico di Stephen King (edito da Bompiani) che vede protagonista una famigliola bloccata in un albergo solitario in Colorado, nel pieno di una bufera di neve. Brividi e tensione assicurati; Il senso di Smilla per la neve, di Peter Hoeg (Mondadori), giallo ambientato in Groenlandia nel quale una glaciologa cerca di far luce sulla misteriosa morte di un ragazzino e, contemporaneamente, trovare pace nella sua anima metà Inuit e metà danese. Avvincente e capace di sollevare interrogativi non banali. La bambina di neve, di Eowin Ivey (Einaudi): una coppia senza figli cerca di trovare sollievo alla propria solitudine esistenziale in mezzo ai boschi dell’Alaska del 1918. Scrittura in biblico tra la fiaba e il dramma, prosa elegante e ambientazioni efficaci.

La primavera è la stagione amata dai poeti, quindi più che un romanzo, vi consigliamo di leggere i versi di Petrarca, Prevert, Pascoli, Basho, Leopardi; tutti i grandi poeti, dall’antichità ai giorni nostri, a tutte le latitudini del mondo, hanno sentito il bisogno di cantare la magia della vita che torna sotto forma di nuovi fiori e canti di uccelli. Per la narrativa, il titolo che suggeriamo è Un incantevole Aprile, di Elizabeth von Armin, che contiene splendide descrizioni della primavera mediterranea.

L’estate è la stagione regina della letteratura: dalla poesia ai saggi, in molti hanno sottolineato il suo carattere di stagione di passaggio, di allegoria della maturità ma anche della spensieratezza legata alle vacanze. Impossibile fare un elenco completo dei romanzi ambientati in estate, ci limiteremo a suggerire quelli più amati dalla nostra comunità di lettori: Stagioni diverse, di Stepehen King (Bompiani) è un romanzo breve che racconta l’ultima estate di quattro ragazzini impegnati in una macabra gita: è, forse, il più poetico e struggente romanzo di King, dal quale fu tratto uno splendido film; vira più al genere del giallo classico che l’ha reso famoso il romanzo di Grisham La casa dipinta, nel quale si racconta l’ultima estate che il piccolo Luke trascorre nella fattoria dei nonni; un’estate divertente è quella raccontata da Vacanze matte, romanzo di Richard Powell (Einaudi) che narra le vacanze in Florida della bizzarra famiglia Kwimper. Infine, impossibile non citare il classico di Bradbury L’estate incantata (Oscar Mondadori), che racconta l’estate in una piccola cittadina della provincia americana.

L’autunno è l’occasione migliore per riflettere e per lasciarsi andare alla sottile malinconia suggerita dai boschi che ingialliscono e dal vento che rinfresca: se la migliore cantrice dell’autunno è stata Emily Dickinson, la narrativa ci offre esempi altrettanto validi della predilezione degli scrittori per questa stagione, le cui atmosfere sono evocate magistralmente da Italo Calvino nel suo Marcovaldo (Einaudi), che dedica all’autunno in città pagine indimenticabili; ha un’ambientazione autunnale anche Le correzioni (Einaudi), di Jonathan Franzen e Le regole della casa del sidro (Bompiani), di John Irving, drammatico e struggente racconto ambientato nel dorato e croccante autunno del New England; l’autunno norvegese, con i suoi rimandi esistenziali è la nota dominante dei romanzi di Knut Hamsun, del quale vi suggeriamo Un vagabondo suona in sordina(Iperborea).

Nell’augurarvi buone letture, vi ricordiamo che potete discutere con noi di questi e di altri titoli iscrivendovi al gruppo Un libro tira l’altro ovvero il passaparola dei libri, il gruppo FB che sta dalla parte del lettore.

 valentina.leoni@unlibrotiralaltroovveroilpassaparoladeilibri.it

 

LASCIA UN COMMENTO