Lara Sansone porta la Festa di Piedigrotta a Scenari Casamarciano.

0
354
Babazar.it le grandi marche abbigliamento donna con il 60% di sconto

Dopo l’esordio brillantissimo di “Dignità Autonome di Prostituzione” – tutto esaurito e oltre 600 persone entusiaste alla prima – “Scenari Casamarciano” entra nel vivo della programmazione.

Domani, martedì 4 settembre, alle ore 21, va in scena nel Complesso Badiale di Santa Maria del PlescoFesta di Piedigrotta”, con la compagnia del teatro Sannazaro di Napoli diretta da Lara Sansone.

“’Festa di Piedigrotta’ è stata una nostra sfida, una fotografia d’epoca straordinaria- dice l’attrice e regista -. Sul palco con me ci saranno 40 artisti giovani che si interrogheranno sulla nostra storia. Speriamo di poter restituire quella magia”.

A misurarsi con l’”incomparabile bellezza” di Santa Maria del Plesco, è la versione di uno dei testi più belli e complessi di Raffaele Viviani, studiata e rivista per uno spazio tanto suggestivo, fuori dai luoghi tradizionali del teatro.

Gli antichi scenari invitano a un percorso teatrale sospeso tra passato e presente. “La mia Piedigrotta – scrive Lara Sansone nelle note di regia – è nel ricordo dei racconti dei miei nonni, nei suoni che mi sono familiari per una lunga frequentazione dei testi di Viviani, nei giochi antichi, nelle sensazioni che ricevo dalla lettura del testo. Piedigrotta per me è il trionfo della gioia. La voglia incontenibile dei napoletani di gioire anche senza mezzi, di godere di poco, con la dignità che solo il nostro popolo riesce a manifestare”.

Le musiche originali sono state rielaborate da Paolo Rescigno, le scene sono curate dai Fratelli Giustiniani, i costumi da Luisa Gorgi Marchese. Le coreografie sono di Alessandro di Napoli.

 

Evento nell’evento-festival, la mostra “Tina Pica 1884-1968”, omaggio alla grande e amata attrice, curata da Giulio Baffi con la proiezione del docufilm “Fratello ricordati di Tina Pica” di Lucilla Parlato e Federico Hermann, è visitabile fino al 9 settembre nella Chiesa di Santa Maria del Plesco.

Il festival offre anche un’area eno-gastronomica per i visitatori: al fianco delle mura di Santa Maria del Plesco è attivo ogni giorno dalle 20 alle 24 un servizio di ristorazione e degustazione di pasticceria e di prodotti tipici locali arricchito da stand di oggettistica.

 

Diretto da Giulio Baffi, “Scenari Casamarciano” è un progetto cofinanziato dalla Regione Campania/Assessorato al Turismo che vede uniti i Comuni di Casamarciano (Comune capofila), Nola, Visciano, San Gennaro Vesuviano, Quadrelle, San Felice a Cancello, Carbonara di Nola. Il coordinamento del Festival è affidato a Vesuvioteatro.

 

INFO

Come si arriva a Casamarciano da Napoli: percorrere l’autostrada Napoli-Bari, uscire a Tufino e seguire le indicazioni per Casamarciano.

Parcheggi gratuiti in via Emilio De Feo, dove è disponibile un servizio navetta per il complesso badiale

 

Gli spettacoli iniziano alle ore 21:00.

 

Biglietti in vendita:

online su etes.it

nei punti vendita del circuito Etes

nell Complesso Badiale (orari 17.00 / inizio spettacolo)

 

Prezzi:

Posto Unico: 15€ (diritti di prevendita inclusi)

 

La mostra Tina Pica 1884-1968 è a ingresso libero.

LASCIA UN COMMENTO