Nartè, Accademia di recitazione diretta da Adriano pantaleo.

0
55

Nartè è la prima Accademia Nazionale del Sud Italia diretta dal regista e attore Adriano Pantaleo, con corsi professionali di recitazione, dizione, moda, portamento, conduzione televisiva e radiofonica.

La scuola è stata fondata dall’imprenditrice Rossella Trovato con l’obiettivo di cercare il talento e insegnare l’eccellenza ai futuri artisti e protagonisti della scena italiana e internazionale. “Quando Nartè mi ha chiesto di dirigire l’Accademia, prima mi sono detto che forse ero troppo giovane per occuparmene – ha commentato Pantaleo – ma l’esperienza accumulata in tanti anni di lavoro, unita alla freschezza del progetto, mi hanno fatto capire che un gruppo giovane ha una marcia di più ed è una bella novità”. 

I corsi di recitazione sono curati da Adriano Pantaleo, Orlando Cinque, Bruno Nappi, Silvana Pirone; quelli per i giovani under 15 sono guidati da Pantaleo e Gianni Spezzano. I corsi di portamento per under 15 sono a cura di Simone Marigliano e Roberta Adelini, quelli per adulti sono seguiti da Marigliano e Antonio Esposito. Il corso di conduzione radiofonica è tenuto dalla speaker di Radio Kiss Kiss Noemi De Falco, quello di conduzione televisiva dall’anchorman Erennio De Vita.

La guida dell’allievo attore-2

Presentata inoltre una particolare guida dello studente, che farà parte del programma di apprendimento e che contiene l’elenco degli spettacoli, dei film, degli eventi culturali a cui partecipare. La scuola dà ampio spazio al mondo della moda, con corsi di portamento per adulti e bambini. Gli obiettivi sono quelli di aggiungere grazia e stile ai movimenti disciplinandoli, imparare a controllare il corpo, assumere e affinare la presenza scenica. Nartè è la prima Accademia in Campania che organizza corsi di portamento anche per bambini. Sono previste partecipazioni a set fotografici, casting, incontri con agenti di moda. Sono in programma workshop e lezioni con grandi attori, registi, drammaturghi, giornalisti, critici teatrali. Ogni mese terranno lezioni di recitazione, lettura in napoletano, improvvisazione, linguaggio del corpo e altri temi. Cristina Donadio: La costruzione del personaggio; Mario Porfito coadiuvato dal giornalista e critico Giuseppe Giorgio: La comicità fra tradizione e modernità; Irene Grasso e il giornalista videomaker Marco Ciano: Le regole del gioco.  Miriam Candurro: La verità nella finzione, il pensiero alla base delle azioni in scena; Antonella Morea: La recitazione e la lettura delle favole in napoletano. L’Accademia è a numero chiuso, vi si accede attraverso una selezione e un provino e vuole rappresentare un solido ponte tra la scuola e il mondo del lavoro. Per questo motivo ci sono in palio per gli studenti meritevoli borse di studio e per tutti la possibilità di trascorrere delle giornate su set cinematografici, di assistere a spettacoli teatrali, di partecipare a casting. La scuola ha il “patrocinio” del drammaturgo Manlio Santanelli, che seguirà gli studenti e offre loro anche la possibilità di assistere gratuitamente alla rassegna ideata con Livia Coletta Il Teatro Cerca Casa, che mette in scena spettacoli teatrali nei salotti privati. Inoltre, gli allievi migliori debutteranno con un nuovo spettacolo nel cartellone della prossima stagione di teatro in appartamento. Sabato 14 ottobre dalle 11 alle 18, nella sede dell’Accademia che si trova nella zona dei Colli Aminei, in Viale Farnese 48bis si svolgerà uno speciale Open day, per consentire di conoscere da vicino tutte le attività della scuola. Si terranno inoltre i provini per le comparse e per dei piccoli ruoli nel film che vede protagonista l’attore Salvatore Esposito L’Eroe, prodotto dalla Green Film, che sostiene l’Accademia, in collaborazione con Minerva Pictures e Mescalito Film e diretto da Cristiano Anania.

LASCIA UN COMMENTO