Cuore Napoli Basket, contro la Virtus Roma arriva la prima vittoria.

0
66

Nella Giornata del Cuore e dell’Orgoglio Napoletano, la Generazione Vincente Sèleco Cuore Napoli Basket porta a casa la prima vittoria stagionale. Gli azzurri battono la Virtus Roma tra le mura amiche del PalaBarbuto davanti a 1.700 cuori azzurri. 83-78 il risultato finale in favore della squadra di coach Ponticiello che muove la classifica e sale a quota 2 punti.

Avvio molto combattuto tra le due squadre, il match è caratterizzato da continui botta e risposta fino a quando Roma non piazza un mini-break di 0-5, interrotto dai liberi di Nikolic e di Mascolo (13-13). Napoli prende coraggio e ancora con Nikolic e con la schiacciata di Basabe tocca il +4. Si chiude con la tripla di Mastroianni a cui risponde Landi da sotto (22-19).

Inizio sprint di Napoli nel secondo quarto con un break di 6-0 grazie ai canestri di Fioravanti, Vangelov e Sorrentino che costringe al timeout coach Corbani. La musica, tuttavia, non cambia e Napoli allunga con i due liberi di Sorrentino e la tripla di Mascolo. Guidata da Benetti, Roma accorcia con uno 0-7 che la porta a sette lunghezze (33-26), ma quattro punti di Nikolic la ricacciano dietro. Il Cuore riesce anche ad allungare con Vangelov e Mascolo. Si va all’intervallo sul 41-29.

Inizio di terzo quarto difficile per Napoli con Roma che aggiusta le percentuali, ma gli azzurri riescono a mantenere un buon vantaggio grazie ai canestri di Nikolic e Carter. Dopo la tripla della guardia USA azzurra, Corbani chiama timeout sul 54-43, ma Napoli rientra con maggiore determinazione e tocca il massimo vantaggio a quota 17. Si chiude con i liberi di Roberts che fissano il punteggio su 61-46

Roma parte forte nell’ultimo quarto. Guidata da Thomas e Baldasso tocca il -6, ma il gioca da tre punti di Vangelov porta Napoli sul 67-58 a 7’ dall’ultima sirena. Roma si rifà sotto con Roberts, ma ancora Vangelov e Carter tengono gli avversari a distanza. Con il solito Thomas e Maresca la Virtus rosicchia un po’ di punti e arriva fino al -4 a 2’15”. Dalla lunetta Napoli è più precisa di Roma, con Carter si arriva fino al +5 a 94” dal termine. I 4 punti consecutivi di Maresca riportano Roma fino al -1, ma la tripla di Carter chiude i giochi.

Queste le dichiarazioni di coach Ponticiello in conferenza stampa: “Nonostante le sei sconfitte consecutive non abbiamo mai trovato alibi. Ci tengo a sottolineare i meriti dei miei giocatori perché una squadra così giovane poteva disunirsi e farsi prendere dal panico nel finale, ma ha giocato un match di una consistenza mentale importante. Lo staff tecnico e medico hanno fatto un lavoro eccellente con i ragazzi dopo tutto quello che ci è capitato a settembre. Non per ultimi i meriti alla società che non ha mai fatto mancare un sostegno epidermico ben più importante delle parole di circostanza. Infine un plauso al pubblico che stasera è stato fantastico e non ha smesso di cantare neanche un minuto. Ci mancano 14 successi per raggiungere il primo obiettivo stagionale, ripartiamo da qui”. 

Queste le dichiarazioni del DS Vincenzo Ruggiero in conferenza stampa: “Inizio col dire grazie. Grazie ai nostri tifosi che ci hanno incitato dal primo all’ultimo secondo. Un grazie allo staff tecnico, ai giocatori ed a tutta la società. Il gruppo di questo club è unito, alla squadra mancava solo la vittoria. Potevamo avere un record di 3-3 e non avremmo rubato niente. La svolta è arrivata e sono convinto cha abbiamo voltato pagina in questo campionato”. 

Cuore Napoli Basket-Virtus Roma 83-78 (22-19; 41-29; 61-46)

Cuore Napoli Basket: Sorrentino 13, Basabe 2, Carter 23, Fioravanti 2, Mastroianni 5, Mascolo 9, Vangelov 11, Ronconi ne, Puoti ne, Maggio, Nikolic 18, Crescenzi ne. Coach Ponticiello

Virtus Roma: Benetti 8, Basile, Maresca 10, Donadoni ne, Thomas 22, Roberts 12, Vedovato 5, Baldasso 12, Landi 9, Lucarelli. Coach Corbani.

LASCIA UN COMMENTO