Francia Campione del Mondo, 4-2 alla Croazia, festeggiamenti sfociano in guerriglia, evacuati Champs Elysées.

0
375

Francia campione del mondo per la seconda volta nella sua storia 20 anni dopo il primo trionfo. Nella finalissima disputata al Luzhniki Stadium di Mosca i transalpini travolgono 4-2 la Croazia in una partita ricca di colpi di scena. “Mercì”, il tweet di una sola parola del presidente francese Emmanuel Macron, rivolto alla squadra.

A decidere la sfida l’autogol di Mandzukic al 18′, il pareggio croato è realizzato da Perisic al 28′ ma al 38′ Griezmann su rigore riporta avanti i transalpini. Nella ripresa, minuto 59, arriva la terza marcatura per francesi con Pogba. Cinque minuti più tardi il poker ad opera di Mbappé. Al 69′ a rendere meno amaro il risultato ci pensa Mandzukic che approfitta di una ingenuità di Lloris che su una ribattuta gli fa carambolare la palla addosso per il definitivo 4-2.

Con questa vittoria, la Francia conquista la sua seconda coppa del mondo raggiungendo Argentina e Uruguay a quota 2. In vetta c’è il Brasile con 5 successi, seguito a 4 da Italia e Germania, 2 vittorie a testa per Argentina, Uruguay e Francia, una coppa del mondo per Inghilterra e Spagna. Con la vittoria della Francia sale a 12 il numero di mondiali vinti da una nazionale europea contro i 9 successi delle sudamericane.

Al termine della finale, spazio per i premi dedicati ai migliori giocatori dei Mondiali. Il francese Kylian Mbappè è stato premiato come miglior giovane del torneo, mentre la stella croata Luka Modric ha vinto il pallone d’oro di Russia 2018. Il belga Thibaut Courtois si è aggiudicato il riconoscimento per il miglior portiere.

Operazione di sgombero agli Champs Elysées, la celebre avenue parigina tra Place de la Concorde e l’Arco di Trionfo, in seguito a diversi incidenti e saccheggi, a margine dei festeggiamenti per la Coppa del Mondo. Dopo il trionfo della Francia, una marea umana si è riversata sugli Champs-Elysées, intonando cori di ogni tipo tra fumogeni e bandiere bleu-blanc-rouge.

Decine di facinorosi hanno lanciato oggetti contro le vetrine dei negozi, in particolare il Drugstore Publicis, a pochi metri dall’Arco di Trionfo, dove poco prima erano stati proiettati i nomi dei calciatori eroi dell’impresa di Mosca. Gli agenti hanno replicato con i gas lacrimogeni e la folla è stata dispersa nella parte alta del viale, mentre nella parte inferiore, intorno a Place de la Concorde, la situazione è rimasta piuttosto calma.

Secondo la stampa francese, diversi giovani, alcuni incappucciati, hanno fatto irruzione nel Drugstore facendo incetta di bottiglie di vino e champagne. Dopo 15-20 minuti sono stati sgomberati con forti dosi di gas lacrimogeno lanciate dagli agenti. Lo stesso è accaduto nel vicino bar dell’esercizio commerciale. Poco prima di mezzanotte, la prefettura ha deciso di sgomberare quella che i parigini definiscono il “più bel viale del mondo”, anche con l’uso di idranti.

Incidenti, scontri e lacrimogeni anche nel centro di Lione e, in misura minore, a Rouen e Mentone. Circa 110mila agenti sono stati mobilitati dal ministero francese dell’Interno per garantire la sicurezza di questo particolare fine settimana francese.

Un morto durante i festeggiamenti ad Annecy – Tragedia ad Annecy, nel sudest della Francia, a margine dei festeggiamenti per la vittoria della Francia. Secondo “Le Dauphiné Libéré”, un uomo di 50 anni ha perso la vita dopo essersi tuffato in un canale sbattendo la nuca.

 

 

LASCIA UN COMMENTO