Olimpionici napoletani uniti per lo Stadio Collana.

0
69

Tutti uniti per lo stadio Collana. Una folta rappresentanza di atleti olimpionici napoletani, guidata dal commissario tecnico della nazionale di spada, Sandro Cuomo, si è ieri riunita presso il palazzo del Coni Campania per sensibilizzare la stampa e gli sportivi sulla riapertura della struttura vomerese.

“Vogliamo che il Collana torni a essere una struttura pubblica dedicata solo allo sport e che le associazioni che ci lavoravano, e che da mesi sono fuori, possano tornare a svolgere il proprio ruolo anche sul piano sociale – questo l’obiettivo dichiarato da Cuomo -. Noi non siamo contro nessuno, ma solo a favore dello sport e dei suoi valori, che vorremmo poter riprendere a trasmettere quanto prima nell’impianto nel quale lavoriamo da decine di anni. Il Collana non deve essere oggetto di speculazioni commerciali e crediamo che la Regione debba, avendone gli strumenti, ritirare il bando di gara e, proseguendo le attività che attualmente sta svolgendo l’Aru in vista delle Universiadi, riaprire la struttura affidandola alle società che da anni lavorano al suo interno”.

Al fianco di Sandro Cuomo hanno portato la loro solidarietà e l’appoggio all’iniziativa anche il pallanuotista Fabrizio Buonocore, il marciatore Arturo Di Mezza, l’oro del judo Pino Maddaloni con il padre Gianni, la velista Maria Quarra, Pierluigi Ussorio per il tiro a segno, i plurimedagliati olimpici Dino Meglio per la scherma e Davide Tizzano per il canottaggio, accolti dal presidente del Coni Campania, Sergio Roncelli. È intervenuto anche il presidente del Centro Commerciale Arenella Vomero, Enzo Perrotta, che ha suggerito di far apporre nelle attività commerciali del quartiere le locandine con il motto che anche oggi ha fatto da filo conduttore all’incontro: “Per un Collana pubblico e al servizio del solo sport”.

 

LASCIA UN COMMENTO