Presentate le Universiadi al CONI. Malagò: sarà grande successo. Tardelli uomo di raccordo.

0
74

“Vogliamo fare bella figura perché in questo Paese è sempre stato un successo l’organizzazione degli eventi sportivi”. Lo ha dichiarato il presidente del Coni, Giovanni Malagò, nel corso della presentazione ufficiale a Roma della 30/a edizione dell’Universiade estiva che si terrà a Napoli dal 3 al 14 luglio del 2019. “Presentiamo la squadra al completo, da oggi ci mettiamo la faccia – aggiunge Malagò -.

Questo non vuol dire che prima non eravamo convinti, ma era indispensabile che il Governo facesse sentire il suo supporto, visto che determina le coperture e i flussi finanziari, e che la Regione Campania sostenesse nel suo ruolo centrale l’evento”.

“Il Coni non si occupa di costruire impianti, ci saranno delle regole da rispettare, c’è una grande fretta e urgenza” spiega Malagò, sottolineando inoltre che all’interno della squadra “c’era la necessità di una persona esterna, fuori dai giochi.
Parlo di Marco Tardelli, uomo di sport e persona pulita che sarà il nostro referente e coordinatore della parte sportiva”.

“Vogliamo dimostrare al mondo che l’Italia è in grado di organizzare grandi eventi e anche le Universiadi testimoniano tutto questo: un’altra testimonianza di quanto questo governo vuole investire in grandi eventi sportivi, vale per Cortina 2021, la Ryder Cup e i mondiali di pallavolo e vale anche per le Universiadi”. Così il ministro per lo Sport, Luca Lotti, durante la presentazione della 30/a edizione delle Universiadi estive di Napoli 2019 al Salone d’Onore del Coni a Roma. Secondo il ministro le Universiadi (3-14 luglio 2019), rappresentano “un grande evento sportivo nel quale il governo ha creduto fin dall’inizio assieme alla Regione Campania, oggi raccogliamo i frutti di questo importante investimento nel quale abbiamo utilizzato anche i fondi europei, che troppe volte tornavano indietro e che invece questa volta restano in Italia e in particolare in Campania”. “Una bella occasione di sport dove vedremo tante nazioni competere: Italia e Campania saranno in grado di organizzare questa manifestazione”.

“A Milano hanno avuto un boom di turismo grazie all’Expo, cercheremo di fare la stessa cosa a Napoli con le Universiadi provando anche a colmare il vuoto creato dal no alle Olimpiadi di Roma 2024: il Cio avrebbe dato all’Italia miliardi di dollari, pensate che problema sarebbe stato gestirli…”. Nel suo intervento alla presentazione delle Universiadi di Napoli 2019 al Foro Italico, il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, liquida con una battuta la decisione del Comune di Roma di rinunciare alla candidatura per organizzare i Giochi del 2024.

LASCIA UN COMMENTO