Universiadi, Basile commisssario (“ma non chiamatemi supercommissario”).

0
193

La nomina a commissario (“macchè supercommissario, non avrò poteri speciali”) arriverà nel fine settimana con un decreto del governo. Al più tardi lunedì. Ma Gianluca Basile, ingegnere di 50 anni, irpino di Montemiletto, è già al lavoro per non perdere la sfida Universiadi dopo che ieri il Governo ha affidato agli enti locali la gestione dell’evento.
“Promuoverò subito una verifica con i vari soggetti coinvolti – dice dal suo ufficio alla Mostra d’Oltremare – per capire chi ci sta. La sfida è difficile, manca meno di un anno ma ce la possiamo fare se c’e’ la volontà di tutti, Regione, Comune di Napoli, Coni e Fisu, di darci un mano”. Non appena ci sarà la nomina l’intenzione è quella di convocare subito una cabina di coordinamento. Alla Regione, Basile chiederà di essere affiancato da figure di esperienza. “Ho già chiesto un incontro al Coni – spiega Basile – per portare avanti l’accordo quadro e di definirlo nei contenuti ma va verificata la volontà di Coni Servizi di continuare ad essere della partita”. (ANSA)

LASCIA UN COMMENTO