Universiadi, rinvino al 13 luglio, verso l’abbandono della Mostra come villaggio.

0
99

“Per le Universiadi c’è un rinvio della cabina di Regia al 13 luglio, sempre qui a Palazzo Chigi con gli stessi protagonisti, per avere la certezza che si possano fare. Questo è lo stato dell’arte”. È quanto riferisce il presidente del Coni, Giovanni Malagò, al termine della cabina di regia sulle Universiadi di Napoli 2019 andata in scena a Palazzo Chigi con diversi esponenti del Governo. “Il punto di discussione è che ad oggi manca un anno esatto – specifica il capo dello sport italiano – io mi occupo esclusivamente dell’aspetto sull’organizzazione sportiva e del know how, e invece c’è un problema evidente su dove collocare il villaggio con tutte le implicazioni della riuscita della manifestazione. Ci sono tutta una serie di ipotesi ma nessuna è certificata, di conseguenza fin quando non si hanno certezze assolute non si può dire che si andrà avanti. Fermo restando che è intenzione di tutti volerla fare”.(ANSA).

“Credo si sia fatto un passo avanti: c’è piena disponibilità da parte delle istituzioni e uno spirito collaborativo. Ovviamente ci sono dei problemi ma la conclusione di questa sera è quella che si lavorerà” per risolvere il nodo principale, ovvero il Villaggio atleti. Lo dice il Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, al termine della cabina di regia a Palazzo Chigi con alcuni esponenti del governo e il presidente del Coni Giovanni Malagò. Per il governatore si parla di “approntare delle navi per ospitare il più alto numero di atleti possibile (circa 4.000, ndr) e questo semplificherebbe il problema per quindi ragionare su un’area extra che, per quanto mi riguarda, non può essere in nessun caso la Mostra d’Oltremare. Credo che si troveranno 5.000 metri quadri per ospitare un piccolo Villaggio atleti che non crei problemi di oltraggio a un bene storico artistico importante, e che non si esponga alla valanga di ricorsi che sicuramente e giustamente ci sarebbero sulla Mostra”.

Al via a Palazzo Chigi la cabina di regia sulle Universiadi di Napoli 2019. Oltre al sottosegretario con delega allo sport, Giancarlo Giorgetti, per il governo presenti anche il vicepremier, Luigi Di Maio, il ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca della Repubblica Italiana, Marco Bussetti e il sottosegretario alla presidenza del consiglio per il sud, Giuseppina Castiello.

Presenti il sindaco di Napoli Luigi De Magistris e il governatore della Regione Campania, Vincenzo De Luca, in rappresentanza del Coni il presidente Giovanni Malagò, il segretario generale Caro Mornati e l’Ad di Coni Servizi, Alberto Miglietta.

All’incontro anche il presidente dell’Autorità nazionale anticorruzione (Anac) Raffaele Cantone, il presidente della Fisu, Oleg Matisin, quello del Cusi Lorenzo Lentini, il Commissario straordinario delle Universiadi, Luisa Latella con l’advisor Raffaele Pagnozzi. Al centro del summit il villaggio per gli atleti, in quella che è la prima riunione a cui partecipa il nuovo governo.

LASCIA UN COMMENTO