4 dicembre, sciopero dipendenti dei ministeri. Scavi Pompei, Ercolano, Oplontis ed Antiquarium regolarmente aperti.

0
80

POMPEI_ETERNAL_EMOTION__1.39.2Domani, venerdì 4 dicembre è previsto lo sciopero nazionale, per l’intera giornata, dei dipendenti dei ministeri, proclamato dalla Confsal Unsa. “I lavoratori dei ministeri chiuderanno tribunali, carceri, prefetture, musei, ambasciate, motorizzazioni, ragionerie, direzioni territoriali del lavoro, provveditorati e tanti altri servizi che le amministrazioni pubbliche offrono alla collettività ogni giorno”, annuncia il leader Confsal-Unsa, Massimo Battaglia.

La Soprintendenza per Pompei, Ercolano e Stabia comunica che per la giornata di domani, 4 dicembre 2015, l’accesso ai siti archeologici di pertinenza della Soprintendenza rimarranno regolarmente visitabili, secondo i normali orari di visita.

Per il 4 dicembre è indetto sciopero nazionale per l’intera giornata da parte dei dipendenti dei Ministeri.

Tuttavia, il recente “Decreto Colosseo”, approvato lo scorso novembre stabilisce che per i siti di Pompei e Roma la fruizione musei è attività “essenziale”.

Per cui i siti archeologici di Pompei, Ercolano, Oplontis, Stabia e l’Antiquarium di Boscoreale rimarranno regolarmente aperti.

LASCIA UN COMMENTO