Acqua, De Magistris su Facebook: sotto attacco da Governo e Regione.

0
37

12250006_10153214430567060_178148999747867634_nNel giugno del 2011 il popolo italiano al referendum in massa votò in favore dell’acqua pubblica. Napoli oggi – insieme ad un pugno di piccoli Comuni – è l’unica città ad aver attuato la volontà popolare.

Abbiamo trasformato una società per azioni in azienda di diritto speciale: ABC (acqua bene comune). Abbiamo messo in sicurezza l’azienda ed il ciclo delle acque. Procediamo alla riduzione delle tariffe.

L’acqua è di tutte e tutti. Senza alcuna distinzione. Tutti ne hanno diritto, cittadini ed abitanti della terra. Stop all’intreccio tra affari, criminalità e politica.

Abbiamo avuto la forza di rompere un sistema che mina nelle fonti e nelle sorgenti dell’acqua l’uguaglianza delle persone.

Governo e Regione Campania hanno messo sotto attacco la rivoluzione realizzata per l’acqua. Con l’acqua bene comune e con la liberazione delle nostre terre si sta rompendo un sistema predatorio-affaristico-criminale che tende ad opprimere le nostre vite.

La lotta per i diritti non si arresta. A Napoli l’acqua sarà sempre garantita a tutte le persone, senza distinzione di tasca e pelle. Non molliamo mai !

Così il Sindaco di Napoli Luigi De Magistris sulla sua pagina facebook in merito alla legge regionale sul riordino del sistema idrico approvata nei giorni scorsi con le proteste del Movimento 5 Stelle e dei comitati per l’acqua pubblica guidati da Padre Alex Zanotelli.

 

LASCIA UN COMMENTO