Ad Acerra gli studenti insegnano ed i docenti imparano, il progetto Alunni in cattedra.

0
60

Scuola: Acerra, prof tra i banchi e alunni in cattedraSono entrati in aula senza alcun timore e senza appunti, muniti solo di chiavette USB, i cento alunni ‘eccellenti’ della scuola statale secondaria di primo grado, a indirizzo musicale, “Ferrajolo-Capasso” selezionati per il progetto ‘Alunni in cattedra’: si sono seduti al posto degli insegnanti, hanno acceso la lavagna interattiva multimediale e si sono rivolti alla platea di docenti seduti tra i banchi.

Da oggi sono insegnanti e lo saranno per quasi una settimana fino a giovedì. Il progetto, in via sperimentale, parte dal bisogno di promuovere e valorizzare gli alunni meritevoli perché possano diventare il modello da imitare. “E’ stato bellissimo – hanno commentato i giovanissimi docenti delle classi prime – avevamo un po’ di preoccupazione, ma appena abbiamo cominciato a parlare, ci siamo davvero divertiti” .

Le “lezioni” hanno spaziato tra le tante discipline: filosofia, storia, letteratura, matematica, scienze, arte, geografia, lingua inglese, francese, musica, arte e immagine e tutte con contenuti multimediali. I giovani docenti hanno spiegato con entusiasmo e competenza. “Siamo orgogliosi di questi ragazzi – commentano i docenti – questo momento lo ricorderanno per tutta la loro vita scolastica e noi continueremo a sperimentare nuove mille strade ancora”.

Esprime soddisfazione anche la dirigente Annamaria Criscuolo, che da anni ha avviato e promosso la sperimentazione e la certificazione di qualità. “E’ un altro significativo ed esaltante momento per la nostra scuola, ho seguito – commenta la dirigente – tutti gli interventi dei ragazzi e sono stata anche interrogata e valutata insieme ai colleghi per l’attenzione e la partecipazione. Mi sono divertita. Mi hanno catturata. Questo dialogo costruttivo e gratificante – conclude la dirigente – continuerà all’insegna della sperimentazione e della innovazione”. (ANSA).

LASCIA UN COMMENTO