Aree di crisi in Campania, nuove regole per ottenere le agevolazioni ad Acerra, Castellammare e Caserta.

0
44

invitaliaNovità per chi vuole investire nelle aree di crisi in Campania, per le quali Invitalia ha elaborato il piano di rilancio.

Il Ministero dello Sviluppo Economico, con un decreto pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 26 febbraio 2015, ha aggiornato la normativa sulle agevolazioni per gli investimenti innovativi (DM 13 febbraio 2014) per adeguarla alle nuove regole dell’Unione Europea.

Le principali modifiche:

  • è stata aggiornata la definizione di “avvio dei lavori” per la dimostrazione dell’effetto incentivante
  • è stato chiarito il concetto di “diversificazione della produzione” e quello di “cambiamento fondamentale del processo produttivo”
  • sono state dichiarate inammissibili le iniziative per la produzione e distribuzione di energia elettrica, perché non più compatibili con gli Aiuti di Stato a finalità regionale

Le novità influiscono sulla valutazione delle domande presentate dalle imprese per richiedere i 53,4 milioni di euro messi a disposizione.

Le aree di crisi individuate sono Acerra (NA), Airola (BN), Avellino, Caserta, Castellammare di Stabia (NA).

Per saperne di più

LASCIA UN COMMENTO