Gente, bellissima gente di questa Città, notte d’arte al Centro Storico.

0
60

12366390_996308943766742_3113872929417615374_nUna giornata piena di eventi, sabato 12 dicembre per l’edizione 2015 della Notte d’Arte, promossa dalla Municipalità 2, del Comune di Napoli.

L’Associazione I Sedili di Napoli, diventata in poco tempo la maggiore aggregazione di Associazioni del Centro Storico di Napoli, propone una serie di iniziative tutte nel nome della “Comunità”: uno dei temi che caratterizzano la grande “kermesse” di quest’anno.

Il titolo che accomuna tutte le iniziative, si chiama “Gente, bellissima gente di questa Città” prendendolo a prestito da un  noto musical dedicato agli emarginati ed ai giovani Napoletani a rischio sociale.

Si incomincia alle ore 10,30 nella centralissima Piazza San Gaetano, dove fino alle ore 13,00 verrà illustrata la nuovissima applicazione per smartphone “lifCity Napoli”, ideata dall’ Associazione Tealif e che rappresenta una grandissima novità destinata a cambiare il modo di “vivere da turista consapevole” i monumenti, le chiese e le botteghe artigiane del Centro Storico. Scaricando gratuitamente quest’applicazione infatti, sarà facilissimo ricevere,  solo passando davanti ad uno dei primi sei monumenti e delle prime sei botteghe scelte per l’avvio del progetto pilota, un avviso con una descrizione recante tutte le principali informazioni su questi siti. La novità consiste nel fatto che l’applicazione, nella lingua madre del fruitore, si basa su un sistema diretto di comunicazione, senza connessione alla rete Internet e che non graverà sul consumo della batteria del proprio apparecchio.

Dalle ore 19,30 e fino alle ore 22,00, sarà la musica a popolare ad intrattenere, grazie a due spettacoli itineranti, i Napoletani ed i turisti. Si inizia da Piazza Miraglia ai Tribunali con la famosa “Paranza di Peppino Di Febbraio” di Giugliano con danze, canti e tammorriate. Sempre da Piazza Miraglia si muoverà, per la sua anteprima assoluta la nuova Banda Musicale I Sedili di Napoli – Scuola della Moda Partenopea, nei sontuosi costumi rinascimentali sui quali spicca l’aquila bicipite di Re Carlo V.

I due gruppi musicali attraverseranno, in contemporanea ma procedendo in senso opposto: Via  Tribunali, Via San Gregorio Armeno, Spaccanapoli con un possibile passaggio a Via Duomo e con soste  nelle piazze: Miraglia, San Gaetano, Girolamini, Nilo e San Domenico Maggiore.  

A Via San Giovanni Maggiore Pignatelli civico 5, sarà possibile, per tutta la giornata, visitare la liuteria-scuola dell’Associazione La Bottega del Mandolino, dove i “posteggiatori” dell’Associazione Mastro Masiello Mandolino faranno ascoltare le più belle canzoni napoletane.

Nel cortile dello stesso palazzo storico sarà allestita una mostra fotografica dei più rappresentativi poeti e compositori napoletani. La mostra sarà allestita a cura del Centro Studi sulla Canzone Napoletana.

LASCIA UN COMMENTO