Bilancio a 3 anni dalle primavere arabe, convegno all'Università Orientale martedì 23.

0
59

orientale chiatamoneSi aprirà martedì 23 settembre alle 9.00 a Palazzo Du Mesnil in via Chiatamone 62 il convegno internazionale «North Africa Transition and emerging actors. Berber Movements, gender Mobility and Social Activism», in programma fino a venerdì 26.

Il convegno si propone di esplorare i cambiamenti intervenuti nei paesi del Nord Africa nei tre anni successivi alle primavere arabe, soprattutto in riferimento a tre tematiche di particolare interesse: la nuova questione berbera, l’associazionismo e il riposizionamento dei rapporti di genere, con particolare riferimento alla maggiore visibilità e mobilità femminile.

Alla questione berbera sarà dedicata la giornata di chiusura del convegno, il 26 settembre, che vedrà tra gli oratori l’ambasciatore del Marocco, Hassan Abouyoub, e il Rettore dell’IRCAM di Rabat, Ahmed Boukous. Le docenti organizzatrici sono Anna Maria Di Tolla, professore di Lingua e letteratura berbera ed Ersilia Francesca, professore di Storia Contemporanea dell’Economia del Medio Oriente e Nord Africa.

Il convegno si avvale delle convenzioni dell’Orientale con l’INALCO di Parigi, l’Università Muhammad V di Rabat, l’American University del Cairo e la Cairo University e vedrà la partecipazione di numerosi colleghi italiani e stranieri, di rappresentanti ONU nonché dei nostri giovani dottorandi e neo dottori di ricerca.

Tra gli ospiti, si segnalano:
1.      Elie Abouaoun (Director of Middle East Programs – United States Institute of Peace, ONU)
2.      Loubna Youssef – importante docente della Cairo University. Ci aggiorna sulla situazione in Egitto.
3.      Franco  Zallio dell’ISPI di Milano. Ci aggiorna sulle Primavere arabe.
4.      Salem Chaker – Importante professore e intellettuale, punto di riferimento culturale di tutti berberi del Nord Africa per la sua attività scientifica e didattica a Parigi.

LASCIA UN COMMENTO