Capri-Napoli 2014, in programma anche una staffetta paralimpica non competitiva.

0
38

bk_mainwrapperAnche una staffetta paralimpica al via della Capri-Napoli non competitiva in programma venerdì 4 luglio.

È quella composta da Gianluca Cacciamano del Santa Lucia Roma, specialista nei 200 misti, primo atleta paralimpico italiano a partecipare a un europeo open water (5 km) e pluricampione italiano (circa 40 titoli italiani); Enrico Giacomin dell’Aspea Padova, protagonista dell’open water e che ad agosto si cimenterà anche nella traversata della Manica; Roberto Pasquini (Santa Lucia Roma), specializzato nei 400 stile con molti titoli italiani in bacheca; Antonio Boccia dell’Asd nuotatori campani, esperto di gare open water; Vittorio Abete, Asd nuotatori campani, vincitore di undici titoli italiani.

Soddisfazione viene espressa dalla federazione nuoto paralimpico: «La Capri-Napoli rappresenta una bellissima sfida e anche il modo di dimostrare le straordinarie capacità atletiche degli atleti paralimpici. Un ottimo traguardo, non finale ma intermedio, del mondo natatorio paralimpico».

Ad accompagnare i cinque nuotatori sarà il responsabile tecnico nazionale «Atleti top level», Vincenzo Allocco: «La partecipazione della staffetta paralimpica Finp alla storica Capri-Napoli – sostiene – è il giusto riconoscimento al valore atletico e tecnico che gli atleti paralimpici hanno raggiunto e attraverso loro il mondo paralimpico.

Se da una parte bisogna fare i conti con le potenzialità residue, dall’altra c’è la volontà di non arrendersi e di andare ben oltre, talvolta, queste ridotte possibilità, colmando le lacune rappresentate dalle ridotte potenzialità con quello che solitamente viene chiamato ‘cuore e testà, ovvero passione e orgoglio».

LASCIA UN COMMENTO