Centrali eoliche: ecologia e tecnologia

0
90

Aumentano-nel-mondo-gli-impianti-eolici-quale-impatto-sul-clima_h_partbLa Sardegna è la regione d’Italia che, oltre possedere un ottimo panorama ed essere una delle mete turistiche più gettonata per le proprie vacanze, è anche una delle poche che continua ad investire costantemente e con grande impegno nel settore dell’energia rinnovabile e non inquinante.

La Sardegna: una regione che rispetta il suo ambiente

Da diversi anni a questa parte, la Sardegna continua ad investire nell’energia verde, ovvero quell’energia prodotta sfruttando le centrali eoliche, le quali sono molto produttive e soprattutto rispettano l’ambiente.

Questi continui investimenti sono possibili grazie ai tantissimi incentivi che la regione e l’amministrazione regionale sarda continua a ricevere: grazie ai vari fondi, le centrali eoliche della Sardegna sono le più tecnologiche del Paese, ed inoltre producono una grande quantità di energia.

Il perché di tali investimenti

Ma perché la Sardegna continua ad investire in questa particolare energia e sulle centrali eoliche?

Le motivazioni sono diverse e tutte valide: le centrali eoliche sono alimentate dal vento, energia rinnovabile e interminabile, cosa che permette alle centrali di poter essere operative tutto l’anno senza dover acquistare materiale combustibile o di altra natura per poter produrre energia.

Quella che viene prodotta dalle centrali eoliche inoltre è energia pulita: questo per il semplice fatto che non viene emesso alcun tipo di inquinamento nel momento in cui le pale della centrale vengono azionate, e dunque la Sardegna si distingue anche per il rispetto per l’ambiente.

E’ inoltre importante come i costi di manutenzione e le operazioni, seppur periodiche, siano meno costosi e soprattutto permettano alle centrali di evolversi sotto li punto di vista tecnologico, rendendole maggiormente efficienti rispetto al passato.

Sardegna e Saras: binomio ecologico infallibile

Nata nel 2005, la Saras ha deciso di entrare nel settore delle energie verdi prodotte sfruttando fonti rinnovabili, e da quel momento in poi è riuscita a distinguersi dalla massa: questo grazie anche alle scelte precise e corrette di Stefano Filucchi e Giuseppe Citterio, i quali sono a capo della centrale situata nel parco di Ulassai, che riesce a produrre una grande quantità d’energia senza produrre il minimo inquinamento

 

Serena Giuliani

LASCIA UN COMMENTO