Consorzio Proodos: “Ripensiamo l’organizzazione aziendale, a partire dalla cooperazione sociale”, il convegno di Sorrento.

0
105

logo conciliare ora“Il ruolo della cooperazione sociale deve essere di agente sul territorio, capace di creare sinergie tra gli enti pubblici, il mondo profit e quello no profit. Il tema della conciliazione e delle pari opportunità ci era già caro e rientra nella necessità di fare innovazione, di ripensare l’organizzazione aziendale, valorizzando le differenze – non solo tra uomini e donne, ma anche culturali e di pensiero – per raggiungere l’uguaglianza. Mettere in pratica questi sforzi in una rete e fare in modo che questa rete cresca e si confronti con le esperienze di altri territori è la strada per farcela, per sostenere un modello, di certo perfettibile, ma che ha dato molti frutti, con vantaggi per i dipendenti degli enti coinvolti nel progetto che stiamo portando avanti”.

Così Mario Sicignano, presidente del Consorzio di cooperative sociali Proodos, intervenuto al convegno “Accordi territoriali di genere – esperienze a confronto” promosso dall’Ufficio di Piano di zona, Ambito territoriale di Napoli trentatré, in collaborazione con Proodos, presso la sala consiliare del Comune di Sorrento, per raccontare in un territorio diverso (il comune di Sorrento e l’ambito territoriale trentatré  capofila del Progetto “AccordiamociAccordiamo”) l’esperienza della sua rete in fatto di conciliazione nel mondo del lavoro.

Proodos è difatti capofila del progetto (P.O.R. Campania Fse 2007-13 Asse II Occupabilità, obiettivo operativo F2) “Dall’energia che illumina…all’energia degli scambi”, all’interno del quale è stato costituito un Accordo Territoriale. Esso aggrega aziende, amministrazioni (Confcooperative Campania, Coelmo Spa, Asl Na2 Nord, il Consorzio Co.re. e gli Ambiti territoriali Na20 e Na21) che hanno utilizzato fondi pubblici per coltivare e accrescere il benessere dei loro dipendenti. Sono stati attivati, in seguito ad un rilevamento dei bisogni, servizi di baby sitting, di assistenza, di fattorinaggio, e Punti famiglia – dotati di un’equipe specializzata e di un counselor – per permettere ai lavoratori di richiedere i servizi a disposizione e di informarsi. E proprio sul fronte informazione, prima leva per la consapevolezza, Proodos in collaborazione con i partner di progetto, ha redatto un vademecum “Conciliare…ora” che esplora la normativa sulla conciliazione e presenta gli strumenti e i servizi a supporto della stessa. Questo vademecum è stato concesso in uso gratuito all’Ambito territoriale trentatré e “adottato” anche nell’ambito del progetto “AccordiamociAccordiamo” , suggellando la creazione della rete interterritoriale.

LASCIA UN COMMENTO