Alla Corte del Gusto la rivoluzione del bello e del buono.

0
79

Al Castello Ducale di Marigliano, in provincia di Napoli, dal 5 all’8 Dicembre è stato ricreato un angolo della Campania Felix. La seconda edizione dell’evento “Alla Corte del Gusto”, organizzato dall’Associazione Culturale “Terre di Campania”, patrocinato dai comuni di Marigliano, San Vitaliano e Montemarano, e volto alla promozione di tutte le eccellenze della nostra regione è stato un successo sotto ogni aspetto.

Ha rappresentato per l’intera cittadina e per tutti i visitatori giunti per l’occasione uno scorcio di luce e di speranza. Ha riacceso una fiammella spenta da troppo tempo, ridando vitalità ad un territorio troppo spesso abbandonato a se stesso. “Alla Corte del Gusto” è stato un evento di natura culturale che è riuscito ad aggregare, in un’unica location, ogni aspetto della Campania, dall’enogastronomia all’arte in tutte le sue sfaccettature, dalla pittura alla musica.

Il ricco programma della kermesse è riuscito a coinvolgere giovani e meno giovani. Laboratori di degustazione, spettacoli, stand espositivi, mostre d’arte, concerti, visite guidate, dibattiti sono solo alcuni degli elementi che hanno animato per quattro giorni uno dei luoghi simbolo della città di Marigliano, aperto al pubblico grazie alla lungimirante accoglienza delle Figlie della Carità di San Vincenzo de Paoli, proprietarie della struttura. Un’imponente organizzazione, composta sopratutto da giovani volontari, famiglie, alunni dell’IPSAR Carmine Russo di Cicciano e del Manlio Rossi Doria di Marigliano, persone giunte da ogni parte della Campania per prestare il loro aiuto, ha dato vita ad una manifestazione complessa e articolata, capace di coinvolgere ed emozionare il pubblico.

Una quattro giorni intensa, che si è conclusa martedì 8 Dicembre con il concerto “Donna Madonna”, che ha visto la partecipazione del pianista di fama internazionale Aleksander Gashi.  L’artista è stato accompagnato dalle mezzosoprano: Brisida Frasheri e  Diletta Venuso e dal tenore Cristian Moschettino. Hanno presentato Ilaria Venuso e Raffaele Acierno. Gli artisti hanno regalato al folto pubblico un repertorio di brani classici della canzone napoletana e di musica da camera.

A fare da cornice all’ultima giornata de “alla Corte del Gusto” il Mercatino delle eccellenze; lo spettacolo per bambini,Cappuccetto rosso”, a cura della Compagnia Teatrale La Carrozza d’Oro; la “Filatura della mozzarella”, dimostrazione di lavorazione artigianale della mozzarella con preparazione e assaggio in diretta del gustoso formaggio a pasta filata, a cura del Caseificio Le Forme del latte e il Presepe Vivente del ‘700 Napoletano in abiti d’epoca, a cura di Historia Regni di Angela Greco.

Ma davvero tanti sono stati i momenti importanti durante la quattro giorni: dall’incontro di apertura con Claudio Gubitosi, inventore del Giffoni Film Festival, al concerto di Gnut, alle degustazione di pizze a portafoglio a cura dell’Associazione Pizzaiuoli Napoletani guidati dal Maestro Umberto Salvo, alle degustazioni di vino e di birre artigianali. Si può dire che si sia cercato di dar luce, in un unico evento, a tutto ciò che di buono e bello la nostra regione ha da offrire. Un messaggio positivo e di forte impatto che Terre di Campania ha lanciato a tutti coloro che ancora credono nelle potenzialità della nostra terra e che si spera, anche grazie ad iniziative come quella di Marigliano, possa arrivare sempre più lontano.

LASCIA UN COMMENTO