Il cuore delle donne, fino al 14 ottobre alle Scuderie di Villa Favorita ad Ercolano.

0
75

Le Scuderie di Villa Favorita sempre al centro del progetto e del dibattito culturale ad Ercolano. La struttura dove ha sede il caffè letterario, infatti, ospiterà fino al 14 ottobre una mostra fotografica collettiva “Il cuore delle donne”.

Fotografie e immagini per sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema dei diritti delle donne, della lotta al femminicidio e sulla tutela della famiglia.

Venerdì 9 ottobre, vernissage con la partecipazione di Maurizio Salese, amministratore del fotoforum e di Teresa Civitella, docente del Liceo Classico De Bottis di Torre del Greco.

Sabato 10 ottobre, poi, presentazione del libro “Federica, la ragazza del lago” di Massimo Mangiapelo, Bonfirraro editore. Intervistato da Emilio Orlando, giornalista di Repubblica, l’autore parlerà della sua opera. A seguire uno spettacolo di Susy Mennella, giovane e promettente attrice torrese che ha al suo attivo numerose partecipazioni in pellicole con mostri sacri del cinema italiano: da Giancarlo Giannini, a Giuliana De Sio e Michele Placido. Monologhi con letture di brani e di poesie dedicate alle donne: da Serena Dandini ad Alda Merini.

Martedì 13 ottobre, chiusura del progetto “Il cuore delle donne” con una tavola rotonda sui “Diritti delle donne e tutela della famiglia”. Partecipano Gennaro Torrese, presidente dell’ordine degli avvocati di Torre Annunziata, Gabriella Spadaro, Presidente commissione pari opportunità del consiglio dell’ordine degli avvocati di Torre Annunziata, Graziella Silvetti, mediatrice familiare, presidente dell’associazione Il Piennolo, Maria Elena Palomba, referente Aiaf Sez Torre Annunziata. L’evento, accreditato dal consiglio dell’ordine degli avvocati, prevede il riconoscimento di tre crediti ai fini della formazione professionale.

“Gli eventi in programma – spiegano i vertici di Le Scuderie di Villa Favorita ad Ercolano – sono mirati ad un percorso di crescita culturale che la nostra struttura ha ben chiaro. Diventare punto di riferimento del fermento culturale dell’area ercolanese e vesuviana in generale, promuovere gli eventi e le opportunità di sviluppo, dando spazio a quelle realtà che hanno tanto da dire in termini di impegno per la crescita culturale”.

LASCIA UN COMMENTO