Evelyn Glennie al San Carlo sabato 16 e domenica 17.

0
98

EDUARD ZILBERKANT/EVELYN GLENNIESabato 16 maggio ore 20.30 e domenica 17 alle ore 18 torna al San Carlo per il nuovo appuntamento della stagione sinfonica Evelyn Glennie, la “First lady delle percussioni”, che assieme all’Orchestra del Massimo napoletano sarà diretta dal russo Eduard Zilberkant in un programma di musiche contemporanee.

Per la sua performance la Glennie ha scelto tutti autori del Novecento come Astor Piazzolla, (con un arrangiamento per marimba del famoso «Libertango» a cura della stessa Glennie), Nebojsa Zivkovic, Askell Masson, Vincent Ho, Gareth Farr e Jacob ter Velduhis.

In scaletta per la seconda parte del concerto, La scoperta del Brasile, per coro e orchestra di Heitor Villa Lobos, colonna sonora dell’omonimo film del  1936 diretto da Humberto Mauro. Considerato il più grande esponente della musica del modernismo in Brasile, a Villa – Lobos si deve la scoperta di un linguaggio musicale peculiarmente brasiliano con tanto di sfumature della cultura brasiliana regionale ed elementi di canti popolari e indigeni.

Anima eclettica delle percussioni, talento da fuoriclasse, Evelyn Glennie è una delle migliori percussioniste al mondo, capace di suonare come solista con prestigiose orchestre sinfoniche , così come con  importanti complessi cameristici. Musicista non udente, la Glennie è diventata artista acclamata dai i palcoscenici internazionali: ogni suo concerto è un evento di grande impatto anche sotto l’aspetto visivo grazie alla presenza sul palco di percussioni di ogni genere e soprattutto per il suo modo di “sentire” la musica attraverso le vibrazioni: la Glennie suona senza scarpe e   percepisce le onde sonore con i piedi e con il resto del corpo. Si è aggiudicata diversi Grammy Award  ed è stata nominata “dame” dell’impero Britannico (l’equivalente femminile del titolo di baronetto). Tra le pochissime percussioniste dalla carriera internazionale, è anche autrice di “Good Vibrations”, autobiografia diventata un vero e proprio best-seller.

Eduard Zilberkant, conosciuto anche come pianista solista, è direttore tra i più apprezzati della sua generazione. Diverse le sue partecipazioni a Festival musicali internazionali tra cui: Festival di New York, Festival Baracasa di Radio France a Montpellier, Bellingham Music Festival a Washington. Ha diretto anche la Czech National Symphony Orchestra e la Prague Philarmonia.

LASCIA UN COMMENTO