Festiv AIL di Natale mercoledì 2 al teatro Roma di Portici.

0
91

Stelle2015_BannerNuovo2Tutto pronto per il FestivAIL di Natale 2015 “Lo spettacolo della vita”, in programma il 2 dicembre alle 20:45, al teatro Roma di Portici per coniugare solidarietà, cabaret, musica e sport. L’incasso della serata sarà interamente devoluto all’AIL (Associazione italiana contro leucemie, linfomi e mieloma) sezione di Napoli “Bruno Rotoli”, in onore del primario della divisione di Ematologia Clinica dell’università Federico II, scomparso nel 2009.

Molti personaggi del mondo dello spettacolo hanno già aderito all’iniziativa, patrocinata dal Comune di Portici. Parteciperanno alla serata il musicista Marco Zurzolo, i comici Enzo Fischetti, Paolo Caiazzo, I Fatebenefratelli con Alessandra Murolo, gli attori di “Un Posto al Sole” Luisa Amatucci, Germano Bellavia, Giorgia Gianetiempo e Marzio Honorato, il coro Gospel “Angel’s Gospel Choir” diretto da Paolo Scognamiglio (direttore artistico della serata), il soprano Daniela Innamorati. Saranno presenti esponenti e staff medico del Calcio Napoli. I più fortunati vinceranno biglietti per lo stadio San Paolo e una maglia del club azzurro autografa dai calciatori. I biglietti della serata sono disponibili nel Teatro Roma di Portici e nella sede dell’AIL di Napoli sez. Bruno Rotoli in Viale Augusto, 62 Napoli. Lo spettacolo FestivAIL di Natale nasce da un’idea di Antonio Russo, cardiologo e volontario dell’associazione, che ha coinvolto artisti ed esponenti del mondo dello sport partenopeo per una serata di divertimento e solidarietà.

“Ho iniziato a organizzare serate danzanti e feste per sostenere l’AIL – spiega Antonio Russo – insieme a un gruppo di amici. Oggi siamo cresciuti e abbiamo coinvolto tanti artisti e nuove forze, come la famiglia Perasole che ha messo a disposizione il teatro. Passano gli anni, ma non è cambiata la nostra voglia di aiutare chi è meno fortunato”. “FestivaAIL – sottolinea Valeria Rotoli, Presidente AIL Napoli Sezione Bruno Rotoli – è una doppia occasione: solidarietà e condivisione. Solidarietà verso i pazienti e i propri familiari, accogliendoli, sostenendoli e aiutandoli nell’affrontare il percorso verso la guarigione, una delle nostre mission. Condivisione perché tutti insieme possiamo fare tanto e dare tanto, così come Antonio Russo riesce a fare da diversi anni a sostegno della nostra associazione. Ringrazio lui e gli artisti che si sono resi disponibili a titolo gratuito”

LASCIA UN COMMENTO