GdF cattura latitante a Napoli.

0
50

5693_36I militari della Compagnia della Guardia di Finanza di Mondragone, nel corso dell’esecuzione di attività di polizia giudiziaria finalizzata alla prevenzione, al contrasto e alla repressione della commissione dei reati in genere, nella mattinata del 3 maggio scorso hanno rintracciato e proceduto alla cattura di S.A., latitante diciannovenne originario di San Salvatore Telesino (BN).

Ospite di una comunità di Marcianise (CE) per scontare una pena di oltre 2 anni per i reati di furto aggravato ed estorsione inflittagli dal Tribunale dei Minori di Napoli, S.A. aveva fatto perdere le sue tracce nel marzo scorso rendendosi irreperibile.

Il predetto, durante il periodo di latitanza, ha “postato” foto ed immagini sul noto social network denominato “Facebook”, che lo ritraevano in alcune località italiane.

Le Fiamme Gialle, seguendo il flusso informativo derivante dal “web” e procedendo all’incrocio delle informazioni acquisite con le banche dati in uso al Corpo, a seguito di successivi appostamenti mirati alla individuazione ed identificazione di luoghi e soggetti “attigui” a S.A., sono riusciti a circoscrivere l’area di intervento e procedere alla cattura del latitante, avvenuta nei pressi dell’abitazione della zia paterna a Napoli.

Nonostante il contesto investigativo “ostile”, dovuto alla massiccia presenza di residenti nel quartiere, i Finanzieri sono riusciti a mimetizzarsi perfettamente tra la folla e, intorno alle 14.00, hanno intercettato e proceduto alla cattura di S.A., il quale, stupito dall’efficacia dell’azione portata a termine in pochi istanti, non ha opposto resistenza ed è stato condotto presso l’Istituto
Penale Minorile di Nisida (NA), dove dovrà scontare la pena alla quale era stato condannato.

L’operazione di servizio testimonia come la Guardia di Finanza, oltre ad essere un un’Istituzione organizzata in grado di tutelare i diritti e la sicurezza economica della collettività, è vicina ai cittadini e alle persone oneste, concorrendo nella repressione dei reati in genere.

LASCIA UN COMMENTO