GdF. il Comandante Interregionale Piccinni in visita alla Compagnia di Casalnuovo.

0
532

Nella mattinata odierna, il Generale di Corpo d’Armata Riccardo Piccinni, Comandante Interregionale dell’Italia Meridionale della Guardia di Finanza con sede a Napoli, ha effettuato una visita alla Compagnia di Casalnuovo di Napoli per fare un punto di situazione sull’attività operativa, sulla situazione logistica del Reparto e sul personale.

L’Alto Ufficiale è stato accolto dal Colonnello t.ST Carmine Virno, quale Comandante del Gruppo di Torre Annunziata, e dal Capitano Pasquale Danese, Comandante del Reparto, che a sua volta, anche alla presenza dei responsabili delle articolazioni interne, ha svolto un briefing istituzionale, nel corso del quale sono stati illustrati i temi più importanti e le strategie operative volte a migliorare qualità e concretezza dei risultati investigativi che conseguono al pieno esercizio della delicata funzione istituzionale sviluppata su una delle aree che vede il Corpo particolarmente impegnato nel contrasto alla criminalità organizzata ed economico-finanziaria, all’evasione fiscale e agli sprechi in materia di spesa pubblica.

Dopo aver preso atto delle più significative attività operative in corso di esecuzione e dei risultati raggiunti nello scorso anno, il Generale Piccinni ha incontrato il personale della Compagnia, al quale ha espresso parole di apprezzamento e gratitudine per il lavoro svolto, nonché di incoraggiamento a proseguire sulla strada intrapresa, esortando tutti ad operare con grande tenacia e determinazione per combattere le infiltrazioni illegali negli affari e l’arricchimento illecito e per contrastare il fenomeno che va sempre più consolidandosi della “mafia degli affari”.

L’azione del Corpo, ha proseguito l’Ufficiale di Grado Vertice, è essenziale per accrescere giustizia sociale ed equità, poiché grazie ad essa viene garantito il recupero delle risorse finanziarie necessarie per il sostenimento dei servizi pubblici a sostegno dell’intera comunità. L’aggressione dei patrimoni criminali, la lotta al riciclaggio, il contrasto all’usura e, più in generale, all’illegalità finanziaria, che mirano a tutelare l’economia legale ed il corretto funzionamento dei mercati, deve costituire obiettivo strategico ed irrinunciabile del Corpo, specie in territori difficili e complessi come quelli del comprensorio vesuviano, permeati dalla presenza invasiva della criminalità organizzata.

Da ultimo, il Comandante Interregionale ha esortato tutti i militari del Reparto a continuare a profondere le migliori energie affinché l’agire della Guardia di Finanza sia sempre volto all’affermazione della legalità, della giustizia e dell’equità a salvaguardia dei diritti dei tanti cittadini onesti.

LASCIA UN COMMENTO