Ginnastica, Vincenzo Stefanizzi Stella d’Oro del Coni.

0
49

151222 PREMI CONI NA (5)Si è svolta nella Sala dei Baroni al Maschio Angioino di Napoli la cerimonia di consegna dei riconoscimenti che il Coni nazionale ha assegnato ad atleti, tecnici e dirigenti particolarmente distintisi in ambito sportivo.

Sono stati il Presidente del Coni Campania, Cosimo Sibilia, il Delegato di Napoli, Sergio Roncelli, l’Assessore allo Sport del comune di Napoli, Ciro Borriello, ed il Delegato allo Sport della Città Meropolitana di Napoli, Alfonso Ascione, a consegnare le Medaglie, le Palme e le Stelle al Merito Sportivo, d’oro, d’argento e di bronzo.

In apertura, dopo i saluti di rito, il giornalista moderatore, Marco Lobasso, ha chiamato sul palco il pallanuotista dell’Acquachiara Napoli Amaurys Perez insignito della Cittadinanza Sportiva partenopea.

L’unica Stella d’Oro al Merito Sportivo della provincia di Napoli è andata, su proposta della Federazione Ginnastica d’Italia, a Vincenzo Stefanizzi per il suo curriculum davvero straordinario. La sua appartenenza alla disciplina della Ginnastica, infatti, risale alla fine degli anni 60 come atleta, prima di vestire  i panni di istruttore, giudice di gara, dirigente della società Braglia e del comitato regionale Campania. Ha legato il suo nome alla gloriosa S.E.F. Virtus Partenopea di Napoli, che nel 2016 festeggerà 150 anni di vita. E’ proprio nel chiostro di San Domenico Maggiore (“Quel cortile da non dimenticare” di Gaetano Rubino) che cominciò a praticare ginnastica insieme a Rosario Pitton, attuale Vicepresidente nazionale della F.G.I., con il quale ha condiviso un percorso lungo 50 anni, sempre ai massimi livelli di responsabilità regionale nella gestione e sviluppo della ginnastica, al servizio delle società e di tutti i tesserati della Campania. Negli ultimi anni, anticipando spesso vedute strategiche gestionali federali, Stefanizzi ha interagito con la struttura centrale romana, valicando quel ruolo territoriale al quale, comunque, continua ad offrire la sua preziosa ed insostituibile collaborazione. Insegnante di Scienze Motorie in pensione, si diplomò all’Isef di Napoli con 110/110 e lode con una tesi sulla ginnastica artistica, oggi corona il suo sogno appuntando sul petto la massima onorificenza sportiva dirigenziale, dopo aver ricevuta quella di bronzo nel 1997 e quella d’argento nel 2001. A fargli festa, al Maschio Angioino, oltre a familiari e parenti, il suo amico di sempre Rosario Pitton ed il popolo della ginnastica capitanato dal Presidente del Comitato Regionale, Michele Sessa.

Nella stessa cerimonia, sempre per la ginnastica, un premio speciale del Coni Napoli è andato a Giovanni Liguori, per le medaglie di bronzo conquistate nei campionati europei junior di aerobica ad Arques (F) nel 2013 e nei recenti europei senior ad Elvas (P). Impegnato in allenamento collegiale nazionale, il premio è stato ritirato dall’allenatore Sergio Bellantonio insieme al Presidente della New Settimo Cerchio Napoli, Salvatore Armenio.

LASCIA UN COMMENTO