L’Università Federico II intitola le aule del Centro Didattico Informatico a Bruno Fadini.

0
220

ingegneriaSaranno intitolate a Bruno Fadini le aule del Centro Didattico Informatico della Scuola Politecnica e delle Scienze di Base dell’Università Federico II.

La cerimonia per ricordare Bruno Fadini, professore di Ingegneria Informatica e padre della scuola napoletana e campana di tale disciplina, si terrà lunedì 20 aprile 2015, alle 17.30, nell’aula Bobbio della sede di Piazzale Tecchio della Scuola.

Bruno Fadini, persona di rara modestia e frugalità, è stato uno dei padri dell’informatica italiana ed ha creato un gruppo di ricerca che ha raggiunto livelli di eccellenza.

Dopo i saluti del Rettore Gaetano Manfredi, di Piero Salatino, Presidente della Scuola Politecnica e delle Scienze di Base, e di Nicola Mazzocca, Direttore del Dipartimento di Ingegneria Elettrica e delle Tecnologie dell’Informazione, prima della intitolazione delle aule, un Ricordo di Bruno Fadini verrà espresso dai docenti Guido Trombetti, Vicepresidente della Giunta Regionale della Campania, Paolo Prinetto, Presidente del Consorzio Interuniversitario Nazionale per l’Informatica, Giuseppe Mastronardi, Vicepresidente dell’Associazione Italiana per l’Informatica e il Calcolo Automatico, Antonino Mazzeo, Presidente del Gruppo di Ingegneria Informatica, e Giorgio Ventre, Direttore del Laboratorio Nazionale CINI ITEM.

Bruno Fadini, ordinario di Calcolatori elettronici presso la Facoltà di Ingegneria dell’Università degli studi di Napoli Federico II, ha tenuto, a partire dal 1963 e fra i primi in Italia, un corso di teoria e progetto di reti logiche ed elementi di architettura dei sistemi per l’elaborazione dell’informazione. Ha tenuto anche corsi di Programmazione dei Calcolatori Elettronici, Fondamenti di Informatica, Complementi di Calcolatori e Impianti per l’Elaborazione dell’Informazione. È stato Direttore del Dipartimento di Informatica e Sistemistica dell’Università di Napoli e Presidente del corso di laurea in Ingegneria Elettronica di Napoli. Ha diretto il Progetto Finalizzato Sistemi Informatici e Calcolo Parallelo del Consiglio Nazionale delle Ricerche ed è stato presidente dell’Associazione Italiana per l’Informatica ed il Calcolo Automatico tra il 1997 e il 2000.

 

LASCIA UN COMMENTO