Miss Chef Napoli, mercoledì 27 a Casa Tua al Duomo.

0
90

Si svolgerà mercoledì 27 alle ore !6,30, ospitata dal ristorante “Casa Tua al Duomo Napoli” in Via Dei Cimbri, dove è stata appena presentata attraverso una conferenza stampa, la gara per la conquista del titolo di Miss Chef ®Napoli 2016, una delle tappe del tour chi la quarta edizione del concorso Miss Chef prevede per il 2016. Miss Chef ®, è stato ideato e realizzato da Mariangela Petruzzelli, con un successo al di sopra di ogni più lusinghiera aspettativa raggiunto nelle precedenti edizioni, tanto da proiettarlo ad una espansione di realizzazione con tappe in altri paesi del mondo.

Alla conferenza, coordinata da Annamaria Ghedina media patner del concorso, sono intervenuti, oltre alla Petruzzelli, Ottavia Boccalone P.R. ed ufficio stampa del ristorante ospitante l’evento, insieme al titolare dell’esercizio Carmine Franco, l’esperto giornalista enogastronomo Giuseppe De Girolamo Prefetto per la Campania dell’Accademia Italiana di Gastronomia storica e penna d’oro per l’enogastronomia oltre che Discepolo dell’Associazione dedicata ad Auguste Escoffier e referente campano de La Madia Travelfood unica rivista in lingua italiana in distribuzione al settore in Gran Bretagna, Tina Bianco presidente dell’Associazione Rosa Bianca che si batte contro ogni forma di violenza ed in difesa dei diritti umani, il regista del forma tv Miss Chef Massimo Civale, Nicola Rivieccio ufficio stampa di Coldiretti Napoli ed in rappresentanza della stessa Federazione che ha anche sponsorizzato l’evento con la Fondazione Campagna Amica per la quale è intervenuto anche Pasquale Imperato produttore di prodotti vesuviani come il famoso Piennolo.

Inoltre insieme a Ugo Loparco, direttore del Grand Hotel Capodimonte” a Napoli che ha ospitato la finale della precedente edizione di questo concorso e che lo vedrà partecipe anche nell’attuale kermesse sono state presenti Maria Antonietta Santoro chef tutorial di Miss Chef, e le partecipanti a Miss Napoli 2016 che il 27 affronteranno la gara: Maria Anna Accardo ristorante “Osteria Antichi Sapori” Napoli, Lisa Buonocore – Napoli, Maria Rosaria Canò ristorante “La via delle taverne” Atripalda AV e Stefania Piscopo ristorante “il gatto e la volpe” Pozzuoli NA che sono state intervistate dalle numerose testate convenute in conferenza. Come affermato in conferenza dalla Petruzzelli, il concorso Miss Chef, che vede in gara solo donne, ideato ad Ischia nel 2012, e giunto alla sua IV edizione…in tour e propone temi fortemente culturali partendo dalla valorizzazione della Dieta Mediterranea, patrimonio dell’umanità su cui si fonda il benessere psico-fisico della buona tavola italiana.

I giornalisti ed invitati alla conferenza si sono portati in una delle quattro sale di “Casa Tua al Duomo Napoli”, accolti dalla simpatia di tutto il personale della struttura, coordinato dal maître dell’Amira Andrea De Simone, con la consulenza di Sabatino D’Ambrosio in un ristorante che vanta come chef Executive Ciro Palomba, chef bracista Giuseppe Auricchio e chef dell’angolo pizzeria Carlo Falcone, con la cortesia ed il garbo che è la prima qualità di questo ristorante oltre ovviamente all’eccellente cucina che da qualche mese, con nuova gestione, propone l’affermazione della zona centrale di Partenope, con i sui gusti antiche e tradizionali, insieme alla storicità del luogo. Molto applaudito è stato anche l’intervento di De Girolamo, che fra l’altro, ha inteso difendere l’eccellenza dei prodotti tipici campani spronando il settore dell’informazione e gli operatori del settore enogastronomico a smentire le negatività evidenziate riferentisi ai nostri prodotti ed alle nostre terre, attraverso una proposizione dei reali nostri prodotti, e sono tanti, che vantano solo qualità altamente benefiche per l’organismo umano.

Da parte di Civale e di Bianco è stato evidenziato il lato anche umanitario di Miss Chef che offrirà il ricavato della cena di premiazione, che seguirà il concorso del 27 alla quale potranno partecipare tutti, ed il contributo di 30 € verrà interamente devoluto in beneficenza alla nave ospedale San Raffaele di Milano che va in Columbia per prestare soccorsi alle popolazioni indigene del Sud America, gente che soffre tanto portando loro un contributo attraverso parte del ricavato della serata, mentre l’altra somma verrà devoluta all’associazione Rosa Bianca per i bambini siriani.

Sabrina Abbrunzo

LASCIA UN COMMENTO