Un mondo di soluzioni smart ad EnergyMed.

0
44

energymedImpianti all’avanguardia e soluzioni originali saranno presentati dal 9 all’11 aprile a EnergyMed alla Mostra d’Oltremare di Napoli, la Mostra Convegno dedicata al mondo della green economy. Un mondo affascinante dove scoprire che in Italia ci sono grandi gruppi industriali leader del settore, che si può risparmiare in maniera intelligente con una serie di piccoli accorgimenti e strumenti che possiamo utilizzare nelle nostre case, ma anche tante soluzioni per le aziende, gli enti pubblici che hanno la possibilità di rendere smart le città con sistemi innovativi e nel contempo, di design.

Tra le novità spicca “Ener-Efficiency” un meccanismo creato dalla Power Engineering che consente, a distanza, di poter gestire i consumi di energia della propria abitazione o ufficio, ma anche di ricevere attraverso un sms o una email un allarme in caso di eccesso di consumi o anche di dispersione di energia eccessiva. Si occupa di tracciabiltà dei rifiuti, invece, il progetto “Bags control” di Napoletana Plastica con cui è possibile tracciare la raccolta differenziata. Un sacchetto intelligente, con codice a barre che riporta i dati del proprietario e che sarà consegnato porta a porta in ogni circoscrizione, è oggi gestibile grazie ad una piattaforma web che concente alle Amministrazioni di risalire al comportamento del nucleo familiare.

Permette di filtrare acqua e sterilizzarla a casa, invece, il procedimento realizzato dalla Ideco che presenta filtri limpidificatori, composti da vetro verde riciclato, frantumato, selezionato e attivato con un particolare processo chimico che produce effetti sia filtranti che sterilizzanti. Ma per chi da tempo ha scelto l’energia solare per riscaldare acqua o appartamento esiste un’altra interessante ed innovativa soluzione che riduce costi di gestione. Gli impianti ad osmosi inversa trasportabili, molto comodi grazie alla loro dimensione contenuta, serviranno a produrre acqua demineralizzata da impiegare nel lavaggio e pulizia dei pannelli fotovoltaici e solari evitando così l’utilizzo di un pretrattamento chimico. (ANSA)

LASCIA UN COMMENTO