Napoli, tre successi di fila, merito di De Laurentiis o di Benitez?

0
39

benitez-de-laurentiis-napoliScossa De Laurentiis o rivincita Benitez? E’ il quesito da bar più gettonato da Posillipo a Poggioreale. Il Napoli post sfuriata presidenziale ha conquistato tre sonanti successi di fila.

E se la vittoria su una “distratta” Fiorentina poteva apparire quasi casuale, diverso è il discorso per il blitz europeo in casa del Wolfsburg, seconda potenza del calcio tedesco.

In tanti erano pronti ad intonare il de profundis per Rafa…. Ed invece il Napoli ha innestato la marcia giusta alla Volkswagen-Arena tornando a vestire i panni della berlina di lusso dopo aver viaggiato per troppo tempo ai ritmi di un’utilitaria malandata.

Il piede è rimasto pigiato sull’acceleratore anche a Cagliari con gli azzurri che hanno dimostrato di aver superato il periodo di convalescenza con una vittoria netta e, soprattutto, non steccando, come verificatosi in altre occasioni, contro un avversario di modesta caratura.

La scossa DeLa ha dato i suoi frutti. I calciatori sono stati pungolati nell’orgoglio ma anche Rafa ci ha messo del suo. Lo spagnolo non continuerà la sua avventura partenopea ma non non vuol congedarsi con il marchio di un clamoroso fallimento. Con la qualificazione in Champions in saccoccia – sarebbe il massimo con la vittoria in Europa League- Benitez potrebbe salutare avendo centrato il massimo traguardo possibile in ragione di un organico che andava rinforzato con un fuoriclasse per ambire al tricolore. Gli azzurri sono a cinque punti dal secondo posto e con il calendario come prezioso alleato (lo scontro diretto con la Lazio al San Paolo).

Se gli azzurri chiudessero al secondo posto Rafa lascerebbe Napoli con il bilancio, tutto sommato, in attivo anche per demeriti altrui. Se riuscisse ad alzare la Coppa lascerebbe da trionfatore nonostante tutto e tutti  e  lasciando il pesante testimone, presumibilmente, a Luciano Spalletti chiamato a far meglio che, tradotto, vorrebbe voler dire vincere lo scudetto. E per vincere il tricolore non basta soltanto cambiare il manico…

A De Laurentiis l’ardua sentenza.
Giuseppe D’Alto

LASCIA UN COMMENTO