Piazza San Gaetano ricorda i 72 dimenticati sabato 20.

0
137

12642813_1546535388994030_6485529981892947271_nSabato 20 febbraio 2016, dalle ore 16,15 a Piazza San Gaetano, in pieno Centro Storico di Napoli, saranno ricordati, con una semplice manifestazione di Popolo, i 72 cittadini napoletani che settantatré anni fa, perirono nel corso di un allarme aereo che anticipava l’arrivo dei bombardieri americani sulla Città. 

Gennaro Morgese, presidente dall’Associazione Culturale “Maddalena Cerasuolo, in collaborazione con l’A.N.P.I, le Associazioni Culturali “I Sedili di Napoli”, “Locus IsteeNapoli Sotterranea”,  si propone di riportare alla memoria  comune  gran parte dei nomi  delle 72 vittime che, a causa di allarme per un bombardamento americano, presi da terrore cieco, morirono calpestandosi a vicenda il giorno 20 febbraio 1943, nella discesa che conduce all’interno del ricovero sito in Piazza San Gaetano, 68.

“La morte terribile che subirono quelle persone non può e non deve cadere nell’oblio – dichiara Gennaro Morgese-  come  parimenti è successo a centinaia di Napoletani in diversi episodi analoghi  verificatisi  in varie  parti della città. Far conoscere quei nomi e ricordare quel giorno è un atto doveroso nei confronti di coloro che – veri agnelli sacrificali – insieme a tante altre vittime rimaste sconosciute, perirono sull’altare della follia umana”.

Il giorno 20 febbraio 2016, dalle 16,15 alle 17,00 (ora quest’ultima della loro morte) nel 73° anniversario del tragico evento, ci sarà una commemorazione  popolare con la presenza di rappresentanti delle istituzioni. Nella stessa ora del tragico episodio, una sirena di allarme, custodita oggi dall’Associazione Napoli Sotterranea, tornerà a far sentire il suo lacerante grido e poi una tromba dell’Associazione “Musica Libera” chiederà il silenzio per consentire una breve cerimonia religiosa officiata in loro suffragio da p. Dominic M. Lim, parroco della Basilica di San Lorenzo Maggiore.

“Auspichiamo – ha dichiarato Giuseppe Serroni, presidente dell’Associazione I Sedili di Napoli – che tantissimi abitanti del Rione San Lorenzo vogliano partecipare alla rievocazione durante la quale, per la prima volta, verranno letti e resi noti i nomi e l’età di 49 dei 72 sventurati che morirono di terrore quell’infausto giorno.  Di 23 di loro, purtroppo, non è ancora  stato possibile individuare le generalità, ma si confida nella collaborazione dei residenti del luogo per potere, in un secondo tempo, onorare anche la loro memoria. L’iniziativa, ricorda Serroni, ha già avuto una sua “anteprima” lo scorso 30 settembre del 2015, nello stesso luogo  ed è sostenuta dal patrocinio morale del Comune di Napoli, Municipalità 4″.

 

Per saperne di più: cerca su FB “I 72 Dimenticati di Piazza San Gaetano”

LASCIA UN COMMENTO