Pompei, Ordinanza del Sindaco sul decoro urbano e volantinaggio.

0
118

1387444024-0-volantino-selvaggio-scattano-i-controlli-dei-vigili-urbani-di-marsalaIl Sindaco di Pompei

CONSIDERATO che la distribuzione indiscriminata di manifesti, opuscoli e depliant nelle pubbliche vie, nelle piazze, negli androni dei condomini, nei contenitori privi di chiusura sporgenti su suolo pubblico, sui veicoli in sosta e quelli in marcia incolonnati nelle intersezioni stradali e su qualsiasi manufatto esposto in luogo pubblico, compresi i pali della pubblica illuminazione, gli alberi e la segnaletica stradale è causa di un abnorme e notevole deposito di rifiuti di difficile raccolta, dell’imbrattamento del suolo pubblico e dell’occlusione delle caditoie;

Preso atto altresì che, il perdurare del fenomeno genera conseguenze pregiudizievoli per l’ambiente, il decoro urbano, per la pubblica e privata incolumità, per l’igiene pubblica, nonché un aggravio di spesa per l’Amministrazione Comunale;

Ritenuto opportuno intervenire, per una corretta politica di tutela ambientale e di decoro urbano, nonché salvaguardare l’igiene e la salute pubblica;

Ritenuto dover regolamentare l’attività di distribuzione dei depliant, opuscoli e volantini lungo tutte le strade del territorio comunale;

Visto l’art. 50 del TUEL;

Visto il Dlgso 3 Aprile 2006 n. 152 e ss.mm.ii.;

Visto il Dlgs 15 novembre 1993, n. 507;

Vista la legge 24 novembre 1981, n. 689;

Visto il Regolamento della Gestione dei rifiuti solidi urbani e nelle more di modifiche ed integrazioni

ORDINA

A decorrere dal 22 agosto 2014 e sino al 30 novembre 2014 :

E’ fatto obbligo a tutte le imprese, alle Società e/o agli organismi non a scopo di lucro “onlus” di non procedere ad effettuare in tutto il territorio comunale, pubblicità mediante volantinaggio, affissione di manifesti sui pali dell’illuminazione pubblica o della segnaletica stradale, sugli alberi o su qualsiasi altro supporto murale o strutturale, deposito a terra negli spazi pubblici o aperti al pubblico, antistanti le abitazioni, condomini o attività.

E’ fatto obbligo di non conferire su tutto il territorio comunale volantini, opuscoli, manifesti o altro materiale pubblicitario sotto porte di accesso, nei portoni e/o androni delle abitazioni private, sul parabrezza o sul lunotto delle autovetture e , comunque su tutti gli altri tipi di veicoli.

E’ fatto obbligo di non distribuire su tutto il territorio comunale, volantini ai conducenti o ai passeggeri dei veicoli in movimento in prossimità delle intersezioni.

E’ fatto obbligo di non lanciare, su tutto il territorio comunale, volantini, buoni-sconto, biglietti omaggio e materiale similare.

E’ consentita, se svolta secondo le previsioni di legge, la distribuzione di depliant commerciali “porta a porta” intesa esclusivamente come deposito nella cassetta della posta dei residenti e/o condominiali.

Laddove le cassette postali o per uso pubblicitario fossero ubicate all’esterno degli immobili privati o condominiali, la distribuzione potrà avvenire solamente ove queste ultime siano chiuse da ogni lato e dotate di serratura, idonee a contenere per dimensioni e quantità detti materiali.

Al pari di altra corrispondenza, i volantini non devono essere asportati da terzi ovvero fuoriuscire o cadere dalle cassette stesse.

Le ditte e/o gli incaricati delle operazioni di volantinaggio, dovranno segnalare almeno tre giorni prima al Comando di P.M., la data di inizio delle operazioni e l’itinerario che seguiranno nella distribuzione dei volantini.

In occasione di manifestazioni politiche, sindacali, religiose e celebrative (regolarmente autorizzate) e durante il mercato settimanale, potranno essere distribuiti volantini, nell’ambito di tali manifestazioni, ai cittadini che dimostrino interesse a riceverli.

AVVERTE

Che i trasgressori della presente Ordinanza, attività economiche commissionarie e/o beneficiarie della pubblicità riportata sul volantino, personale reclutato, amministratori condominiali e/o cittadini proprietari degli immobili dotati di “cassette postali e/o pubblicitarie” non conformi, saranno soggetti, salvo che il fatti sia previsto dalla legge come reato, o costituisca più grave illecito amministrativo, al pagamento delle seguenti sanzioni pecuniarie:

a) Per le imprese e le società e/o agli organismi non ascopo di lucro “onlus” commissionari e/o beneficiari della pubblicità: sanzione amministrativa pecuniaria da € 206,00 a € 1.549,00 oltre al rimborso spese per il ripristino dello stato dei luoghi;

b) Per il personale che diffonde volantini e/o affigge manifesti : sanZIOne ammInIstrativa pecuniaria da € 25,00 a € 500,00 oltre al rimborso spese per il ripristino dello stato dei luoghi; per i trasgressori dei suddetti obblighi è ammesso il pagamento in misura ridotta, ai sensi dell’art. 16 della legge n. 689/81, da effettuarsi entro 60 gg. dalla contestazione immediata o dalla notifica della stessa.

DISPONE

Che la presente Ordinanza sia resa nota: pubblicata all’Albo Pretorio, affissa sull’intero territorio mediante manifesti murali, pubblicata sul sito internet del Comune

Il Comando della P.M. e alle altre Forze dell’Ordine, sono incaricate dell’effettuazione dei necessari controlli relativi all’esecuzione della presente Ordinanza e dell’applicazione delle sanzioni previste a carico dei trasgressori

Al Dirigente del V Settore tecnico di provvedere entro il termine di tre mesi ad apportare le modifiche e le integrazione al Regolamento della Gestione dei rifiuti solidi urbani.

INFORMA

che contro il presente provvedimento può essere presentato ricorso al TAR della Campania entro 60 (sessanta) giorni dalla pubblicazione all’Albo Pretorio secondo le modalità di cui alla legge 1034/71 ovvero, in alternativa, ricorso straordinario al Capo dello Stato ai sensi del DPR 1199/71 entro 120 (centoventi) giorni dalla stessa pubblicazione.

E’ fatto obbligo a chiunque di osservare e far osservare la presente Ordinanza, la quale viene notificata a : Comando di Polizia Municipale, Commissariato P.S., Comando dei Carabinieri, nonché alla Soc. Publiservizi con sede operativa alla via S.Giovanni Battista La Salle – Pompei.

 

LASCIA UN COMMENTO