Premio Don Diana a Don Ciotti, Cantone e Pif.

0
43

Convegno "Corruzione e mafie. Non tacere: l'esempio di don Peppe Diana"E’ stato assegnato a Don Luigi Ciotti, presidente nazionale dell’associazione Libera nomi e numeri contro le mafie, Raffaele Cantone, presidente dell’Anac e magistrato italiano e Pierfrancesco Diliberto, in arte Pif, regista ed attore del film La mafia uccide solo d’estate, il Premio Nazionale don Diana- Per amore del mio popolo, arrivato alla quinta edizione.

Lo ha reso noto il Comitato don Diana insieme a Libera Caserta e alla famiglia del sacerdote che fu ucciso a Casal di Principe, il 19 marzo del 1994, dal killer dei Casalesi Giuseppe Quadrano. Il Premio, che sarà consegnato il 4 luglio a Casal di Principe, nel giorno del compleanno di don Diana, consiste in una vela, opera dell’artista Giusto Baldascino, che rappresenta una versione in miniatura del monumento presente nel Parco cittadino di Casal di Principe dedicato a don Giuseppe Diana; viene solitamente assegnato a personalità che hanno saputo meglio incarnare, nel campo artistico, sociale, religioso, politico, economico, delle professioni, il messaggio di Don Diana contribuendo alla denuncia e alla costruzione di comunità libere alternative alle mafie.

A don Luigi Ciotti il riconoscimento è andato “per la sua instancabile testimonianza contro ogni forma illegalità e violenza”; all’ex pm antimafia Cantone, “per la dirompente semplicità della sua onestà”; a Pif il premio è stato assegnato “per aver saputo con l’arma irriverente dell’ironia mettere a nudo la blasfemia della mafia”.

Menzioni speciali sono andate ad Alessandra Pastore, Docente di filosofia al Liceo Classico “Forteguerri” di Pistoia, animatrice del circolo “Oscar Romero” di Pistoia, a Lugi Ferrucci, presidente dell’associazione antiracket “Domenico Noviello” di Castelvolturno, che si è opposto alla camorra denunciando i suoi estorsori proseguendo il cammino verso la legalità praticata fuori dai riflettori, e a Michele Martino, incaricato del Settore “Pace Nonviolenza Solidarietà A.G.E.S.C.I. Regione Campania – scout di Benevento”.

Nel 2014 il Premio nazionale don Diana fu assegnato al vescovo di Aversa Angelo Spinillo, al Procuratore Nazionale Antimafia Franco Roberti e a Sergio Tanzarella, professor della Pontificia Università Gregoriana. (ANSA)

LASCIA UN COMMENTO