Presentata la XVIII edizione della BMTA, dal 29 ottobre al 1 novembre a Paestum.

0
60

Conferenza stampa BMTAÈ stata presentata questa mattina presso la Provincia di Salerno la XVIII edizione della Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico, in programma nell’area archeologica della città antica di Paestum da giovedì 29 ottobre a domenica 1 novembre. “Anche quest’anno voliamo alto con un programma importante e ospiti di prestigio – ha affermato il Direttore, nonché ideatore della Borsa, Ugo Picarelli – Da anni come imprenditore profondo il mio impegno in questo evento per valorizzare il Bel Paese con le sue ricchezze culturali e archeologiche. Siamo orgogliosi di quello che mettiamo in campo nel rispetto dei partner che ci accompagnano in questa sfida sempre più impegnativa ma premiata dal riconoscimento di Istituzioni e Organizzazioni internazionali che ci sostengono quali Unesco e UNWTO”.

La BMTA è promossa da Regione Campania, Provincia di Salerno, Città di Capaccio Paestum e si svolge con il patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale.

Il neodirettore del Parco Archeologico di Paestum Gabriel Zuchtriegel: “Avverto un grande spirito di collaborazione intorno a questa Borsa, tanto importante da far parte dell’immagine di Paestum che oggi, con la riforma Franceschini e l’istituzione del Parco Archeologico autonomo, ha una grande chance di sviluppo. Stiamo lavorando su molti fronti per cominciare a cambiare la comunicazione con i visitatori, che non devono solo ricevere nozioni scontate e informazioni. La Borsa sarà un’ottima occasione per inaugurare la nuova esperienza del nuovo guestbook digitale, un totem attraverso il quale i visitatori potranno mandarci immediatamente foto e osservazioni sulla visita”.

Presenti alla conferenza anche Italo Voza Sindaco di Capaccio Paestum, Carmelo Stanziola Delegato al Turismo della Provincia di Salerno, Ciro Castaldo Dirigente della Provincia di Salerno Settore Pianificazione e Sviluppo Strategico del Territorio, Alfonso Andria Presidente Centro Universitario Europeo per i Beni Culturali di Ravello e Rosanna Romano Direttore Generale per le Politiche Sociali, le Politiche Culturali, le Pari Opportunità e il Tempo Libero della Regione Campania che ha sottolineato quanto la Borsa sia una buona prassi di utilizzo dei fondi comunitari.

Proprio in occasione della prossima edizione, giovedì 29 ottobre alle ore 12 presso il Museo Archeologico Nazionale, si svolgerà il seminario “I beni e le attività culturali nei Fondi Comunitari e nel Piano di Azione e Coesione 2014-2016 (PAC III)”, a cura della Direzione Generale per le Politiche Sociali, le Politiche Culturali, le Pari Opportunità e il Tempo Libero della Regione Campania, al fine di presentare e condividere con gli amministratori locali, le Soprintendenze e gli Enti del Terzo Settore le azioni di valorizzazione e promozione del patrimonio culturale programmate dalla Regione.

bmta2015Giovedì 29 ottobre alle ore 12.00 presso il Museo Archeologico Nazionale si svolgerà il seminario “I beni e le attività culturali nei Fondi Comunitari e nel Piano di Azione e Coesione 2014-2016 (PAC III)”, a cura della Direzione Generale per le Politiche Sociali, le Politiche Culturali, le Pari Opportunità e il Tempo Libero della Regione Campania, al fine di presentare e condividere con gli Amministratori locali, le Soprintendenze e gli Enti del Terzo Settore le azioni di valorizzazione e promozione del patrimonio culturale programmate dalla Regione.
Con tale iniziativa la Regione si pone l’obiettivo di illustrare le esperienze realizzate e condividere le best practice che possono rappresentare modelli replicabili per la valorizzazione integrata dei beni culturali. Sono stati selezionati alcuni tra gli interventi finanziati con risorse del P.O.R. FESR Campania e PAC Cultura e beni culturali, oppure derivate da altre fonti di finanziamento, cui la Regione Campania parimenti è interessata per la loro dimensione di best practice.
Al seminario introdotto e moderato da Rosanna Romano Direttore Generale per le Politiche Sociali, le Politiche Culturali, le Pari Opportunità e il Tempo Libero della Regione Campania, interverranno Serena Angioli Assessore ai Fondi Europei, alle Politiche Giovanili, alla Cooperazione Europea ed al bacino Euro-Mediterraneo della Regione Campania, Maria Grazia Falciatore Vice Capo Gabinetto della Giunta Regionale e Responsabile della Programmazione Unitaria della Regione Campania, Francesco Caruso Consigliere ai Rapporti Internazionali e all’Unesco del Presidente della Giunta Regionale della Campania, Pasquale Granata Direttore ANCI Campania; illustreranno le esperienze e le buone prassi del territorio Giuseppe Canfora Presidente della Provincia di Salerno, Adele Campanelli Soprintendente Archeologia Campania, Domenico De Masi Presidente della Fondazione Ravello, Don Antonio Loffredo Direttore delle Catacombe San Gennaro di Napoli.

Sempre nella suggestiva location del Museo si terranno:

– giovedì 29 ottobre alle ore 18.00, la conferenza “Archeologia preventiva in Campania: lavoro e conoscenza” a cura della Soprintendenza Archeologia Campania con gli interventi del Soprintendente Adele Campanelli e del Vice Tommasina Budetta;

– venerdì 30 ottobre alle ore 14.30, la Presentazione dell’app dei Musei Provinciali della Provincia di Salerno realizzata da izi.TRAVEL, la principale piattaforma narrativa che mette in contatto le Istituzioni e le associazioni operanti nei settori dell’arte, della cultura e del turismo, con i visitatori di tutto il mondo; moderato da Ginevra Niccolucci Esperta in valorizzazione dei beni culturali, interverranno Giuseppe Canfora Presidente della Provincia di Salerno, Bruno Di Nesta Direttore Generale della Provincia di Salerno, Ciro Castaldo Dirigente della Provincia di Salerno Settore Pianificazione e Sviluppo Strategico del Territorio, Matilde Romito Direttore Musei Provinciali, Ermanno Guerra Assessore Cultura, Università e Turismo del Comune di Salerno, Daniela Itro Communication Manager di izi.TRAVEL.

Venerdì 30 alle ore 16.30 in Sala Cerere si svolgerà l’Incontro dei Sindaci della Provincia di Salerno su urbanistica e territorio.

Nella Basilica Paleocristiana, sabato 31 ottobre alle ore 10.30, avrà luogo la conferenza “Archeologia nel salernitano tra ricerca e valorizzazione: il ruolo dell’Università” a cura del Dipartimento di Scienze del Patrimonio Culturale dell’Università degli Studi di Salerno, con la presentazione del Direttore Maria Giovanna Riitano e gli interventi di Massimo De Santo e Luca Cerchiai, Ordinari dell’Università degli Studi di Salerno, per il Progetto Tempi Connessi. Archeologia urbana nel centro storico di Salerno e per la Mostra di Palazzo Reale a Milano nell’ambito di Expo “Mito e Natura, dalla Grecia a Pompei” Angela Pontrandolfo Direttore del Laboratorio di Archeologia “Mario Napoli” ed Eliana Mugione Associato dell’Università degli Studi di Salerno; concluderanno Adele Campanelli Soprintendente Archeologia Campania, Marina Cipriani già Direttore Parco Archeologico di Paestum e Gabriel Zuchtriegel Direttore Parco Archeologico di Paestum.

LASCIA UN COMMENTO