Presentato a Napoli il libro “Cinema è sogno” di G. Nuzzo, con la prefazione di Gian Luigi Rondi. La prima raccolta antologica delle frasi del cinema italiano.

0
56

AE0P3459È stato presentato al Pan di Napoli in anteprima il libro Cinema è sogno: antologia delle frasi cinematografiche”, scritto nell’arco degli ultimi 10 anni dal direttore del Social World Film Festival Giuseppe Alessio Nuzzo ed edito da Pulcinella Editore.  Il libro esce in concomitanza con i 120 anni dalla nascita del cinema, grazie all’invenzione del cinematografo dei fratelli Lumière, che il 28 dicembre 1895 proiettarono per la prima volta di fronte ad un pubblico pagante “L’uscita degli operai della fabbrica Lumière di Lione”.

“Cinema è sogno” si pone come prima ed unica raccolta antologica delle frasi più famose del cinema italiano dal 1930 ad oggi: oltre 1450 frasi tratte da opere di 172 registi, per un totale di circa 500 film presi in esame. “Ho cominciato questa raccolta quando avevo 16 anni e, da grande appassionato di cinema, annotavo su un quaderno tutte le frasi più belle dei film che avevo visto – afferma l’autore Nuzzo – Questo lavoro vuole riportare in luce il valore pieno della sceneggiatura, con una collezione di citazioni la cui sola lettura ci fa ripensare a scene indimenticabili del cinema italiano”.

Il testo è stato onorato dalla collaborazione con Gian Luigi Rondi, critico e presidente dell’Accademia del Cinema Italiano – Premi David di Donatello, già direttore della Mostra del Cinema di Venezia: “È stato un onore sapere che Gian Luigi Rondi avrebbe scritto la prefazione del libro, che ha poi definito come un lavoro “monumentale”. Un bel segnale per i giovani che si impegnano nel cinema” ha commentato Giuseppe Alessio Nuzzo.

Le conclusioni del libro, invece, sono state affidate all’attore, sceneggiatore e regista Enzo Decaro, che durante l’evento di presentazione ha interpretato dal vivo alcune delle citazione più belle del libro e ha così commentato: “Bisogna ricordarsi che dietro un’immagine c’è sempre una parola scritta e un pensiero. Mi piace l’idea di poter ridare a frasi, pensieri, linee di discorso quella dignità e autonomia che hanno avuto prima di diventare film: mi sembra un atto eroico”.

Il libro è stato, poi, donato come riconoscimento per la prima edizione del “Premio Cinema Campania” ad alcuni tra i giovani più attivi nella cinematografia campana e ai 30 giovani volontari che sono stati selezionati per prendere parte alle riprese del film per il progetto del Social World Film Festival “Film 4 Young”.

A conferire il premio in rappresentanza del Comitato D’onore, Giuseppe Colella Presidente del Coordinamento Festival Cinematografici della Campania, Antonio Tosto Presidente del Forum Regionale della Gioventù, Alessandra Clemente assessore alle Politiche Giovanili del Comune di Napoli e Teresanna Nuzzo Presidente dell’Associazione Social World Film Festival.

Il premio è andato anche ad alcune personalità eccellenti del mondo del cinema campano come lo sceneggiatore Massimo Gaudioso per “Il racconto dei racconti”, i registi Francesco Prisco (“Permesso di soggiorno”) e Giambattista Assanti (“L’ultima fermata”), e l’attore Duccio Giordano (“Gomorraland”).

LASCIA UN COMMENTO