Quartieri Jazz, Neapolitan Gipsy Jazz sabato 27 alla Chiesa di Sant’Aniello a Caponapoli, a cura di Legambiente Campania.

0
68

12736221_10206197099862306_775220094_nL’appuntamento è per Sabato 27 Febbraio alle ore 21.00, alla Chiesa di Sant’Aniello a Caponapoli (Vico Sant’Aniello).

L’evento è organizzato con Legambiente Campania,  nell’ambito della collaborazione offerta al Rettore della Chiesa di Sant’Aniello a Caponapoli, d’intesa con il Vicario della Cultura della Curia Arcivescovile di Napoli, per la maggiore fruizione e valorizzazione del prestigioso bene monumentale e della cultura a Napoli.

Neapolitan gipsy jazz

Il valente chitarrista e compositore napoletano Mario Romano ha dato vita al progetto Quartieri Jazz giunto nel Gennaio 2013 (ed. GRAF) al felice esordio discografico intitolato “E strade cà portano a mare”. Una produzione e un progetto in cui si fondono ed incontrano in maniera originale il jazz manouche e la tradizione napoletana nel suo ricco retaggio classico e contemporaneo. Un’intensa attività concertistico contraddistingue negli ultimi anni il percorso di questo progetto, che nell’album d’esordio appena citato si arricchisce di illustri ospiti e noti esponenti della scena musicale partenopea quali Joe Amoruso (storico pianista di Pino Daniele), Daniele Sepe, Antonio Onorato e Marco Zurzolo. Il Trio è composto da Mario Romano alla chitarra manouche, Gianluca Capurro alla chitarra classica  e  Ciro Imperato al basso. Talenti che come Mario Romano provengono dai “Quartieri Popolari” di Napoli e che nel loro sound frizzante e sanguigno hanno saputo riprodurre colori e umori di quella magica e vivace realtà. Oltre ai brani estratti dal lavoro discografico “‘E strade ca portano a mare”, saranno anche presentati ed eseguiti in esclusiva alcuni pezzi del nuovo lavoro attualmente in corso d’opera dal titolo “Le 4 giornate di Napoli” ed alcuni omaggi al grande Pino Daniele, ispiratore del progetto.

12715428_10206198646900981_8974344044373092830_nLa Chiesa di Sant’Aniello a Caponapoli

In una zona ricca di reperti archeologici, dal tempio del dio Sole, a quello di Apollo e Demetra, elementi di indiscutibile pregio solo ora in fase di valorizzazione, arroccata sulla collina dove sorgeva l’Acropoli (a nord est di Neapolis), dove si dice si respirasse l’aria più salubre di Napoli, sorge la chiesa di Sant’Aniello a Caponapoli. Così la descrive il Canonico Carlo Celano “vedesi una bellissima piazza detta S. Aniello che serve da delizia in estate per i Napoletani poiché oltre delle aure fresche che in essa si godono, le nostre amene colline formano alla vista un teatro molto dilettoso, e la sera in questo luogo si vedono adunanze di uomini eruditi e letterati”.

Per partecipare all’iniziativa è richiesto un contributo di 15 euro offerto per il restauro, la fruizione e valorizzazione della Chiesa e per premiare l’impegno degli artisti.

FORMULA DELLA SERATA

La serata prevede un buffet di benvenuto, a seguire la visita guidata alla Chiesa di Sant’aniello a Caponapoli ed infine il concerto dei Quartieri Jazz…

Per maggiori informazioni e prenotazioni, telefonare al 340.489.38.36 e/o mandare una mail a quartierijazz@live.it.

 

Promoter Quartieri Jazz: Dott.ssa Carmen Cerchiaro

Mobile 340.489.38.36 — e_mail: quartierijazz@live.it

Ecco qualche momento del Neapolitan Gipsy Jazz:

 

https://www.youtube.com/watch?v=QeT4-_3U2jk                                                   ( E cerca e me capì )

 

https://www.youtube.com/watch?v=rgLZqan66ek                                                                  ( Cammen )

 

https://www.youtube.com/watch?v=5YuVXRpdfJs                                                     ( Mambo Italiano

LASCIA UN COMMENTO