A Rimini Fiera apre la 4 giorni della Birra, dal 21 febbraio, presenti anche i birrifici artigianali campani.

0
43

IMG_4719Il mondo della birra si è evoluto e sviluppato ed è questo il motivo di riproporre in chiave moderna una manifestazione nata anni addietro proprio alla Fiera di Rimini con Pianeta Birra, poi sospesa come manifestazione specifica, ma rimasta sempre presente in eventi fieristici del settore gastronomia e beverage. Nasce ora BeeAttraction – International Craft Breweries Show, uno speciale evento, che costituisce una nuova sfida per lo sviluppo del mercato delle specialità birrarie e dei birrifici indipendenti, organizzato da Rimini Fiera insieme a Unionbirrai e con il patrocinio di Italgrob.

Obiettivo della manifestazione è integrare il grande pubblico e gli operatori dell’intero comparto che si rivolge ai birrifici italiani, europei ed extraeuropei, ai produttori e rivenditori di materie prime, impianti e attrezzature per la produzione della birra artigianale e alle aziende di logistica, trasporto e conservazione del prodotto.

La quattro giorni fieristica che Rimini Fiera si propone dal 21 al 24 Febbraio (21 e 22 aperto a pubblico e operatori, 23 e 24 solo operatori) e vedrà partecipi oltre 200 espositori, non solo dall’Italia ma anche da: Danimarca, Austria, Belgio, Spagna, Stati Uniti, Germania e Repubblica Ceca.

Tutto il meglio delle specialità birrarie e della birra artigianale sarà per quattro giorni a Rimini: una location ed un territorio unici, per vocazione, storia, concentrazione di locali e competenza organizzativa e fieristica, da sempre motore del business e delle tendenze sul mercato del beverage internazionale.

Sono oltre 800 le unità produttive del settore in Italia, con 4500 occupati e la Campania sarà presente, fra i 124 espositori italiani, con tutte le sue cinque province. Esporranno i loro prodotti in propri stand: il Birrificio Irpino Prosit Sas di Doria Stefano da Avellino, il birrificio Maltovivo Srl di Ponte Benevento, il birrificio Karma Srl da Alvigliano Caserta, il birrificio Dell’Aspide di Vincenzo Serra da Roccadaspide Salerno, e dalla provincia di Napoli il birrificio Birra Maneba da Striano, il Birrificio Sorrentino Srl da S.Agnello di Sorrento e il birrificio G.M.A.import specialità Srl da Pompei.

TANTI GLI EVENTI IN PROGRAMMA.
Tra gli appuntamenti più attesi la 10° edizione di Birra dell’Anno, il più importante concorso birrario italiano, che metterà alla prova i migliori maestri della craft beer, con una giuria che vede i più importanti esperti a livello mondiale e che nell’ultima edizione ha visto la partecipazione di oltre 600 birre artigianali.

A Beer Attraction, troveremo anche gli abbinamenti tra le birre e i cibi di qualità made in Italy proposti in una sezione dedicata al food, che vanterà importanti collaborazioni con associazioni di categoria e aziende del settore: fra i primi il Consorzio Piadina Romagnola, Consorzio Mortadella Bologna, Consorzio Salumi Piacentini. Obiettivo è quello di valorizzare i prodotti e l’inimitabile cultura del food made in Italy, uniti al gusto e all’eccellenza dell’artigianalità birraria.
Buon cibo è anche sinonimo di alimentazione sana. Così a BeerAttraction sarà possibile scoprire come la birra artigianale si possa unire alle esigenze del GlutenFree. Si tratta di un argomento di grande interesse e se ne parlerà nel corso di due convegni con esperti del settore. Per gli appassionati della birra al via anche l’Homebrewing contest, concorso lanciato a BeerAttraction, che durerà nel corso di tutto il 2015, con i migliori birrai ‘casalinghi’ italiani ed europei che si sfideranno a “colpi” di ricette per stabilire chi produce le birre più buone.

Inoltre, un ricco programma di appuntamenti fuori salone, accompagnerà le serate di BeerAttraction fuori dai confini del quartiere fieristico, proseguendo nei migliori locali della riviera, che sapranno regalare, con la loro ecletticità ed esperienza, un contributo decisivo al successo di Rimini come nuovo hub per il mondo della birra. Tra le location coinvolte: il Fob-birreria indipendente, Oficina 47, il Rose&Crown e il Red Devil.

Gli organizzatori, in virtù del costante successo che le varie birre industriali di qualità o artigianali di gran pregio sempre più riscuotono, sono già certi che questa manifestazione fieristica sarà di grande attrazione per il pubblico, ma anche per tutti gli operatori del settore, sia quelli che saranno in questa grande Rimini Fiera che riesce con le sue capacità a polarizzare e sviluppare, con un gran crescendo, saloni specifici di settore, che per i tanti turisti o partecipanti alla kermesse che di sera vorranno proseguire e continuare il percorso Birra nei tanti qualificati locali che la perla del turismo adriatico possiede.

LASCIA UN COMMENTO