Ritorna Strane Coppie, la rassegna culturale a cura di Antonella Cilento, dal 5 marzo tutti i giovedì da Healthy (ex Guida Merliani).

0
79

Ritorna “Strane Coppie”, la rassegna culturale ideata da Antonella Cilento nell’ambito del suo Laboratorio di Scrittura Lalineascritta e realizzata per il 2015 grazie alla preziosa collaborazione di BPM-Banca Popolare di Milano, dell’Associazione Letteraria Giovanni Boccaccio, di ArciGay Napoli e Campania, dell’agenzia di viaggi Scoop Travel, di WAN, ovvero Weekend a Napoli B&B e del ristorante Mangiafoglia.

Una felice formula di sfida fra scrittori che narrano grandi classici europei che, giunta alla sua settima edizione, si rinnova ulteriormente mettendo a confronto “I gioielli della letteratura”, romanzi e temi capisaldo della cultura mondiale, che hanno contribuito a forgiare la coscienza collettiva di ognuno di noi.

Cinque  incontri, sempre di giovedì, dal 5 marzo al 14 maggio 2015 presso la book area Healthy al Vomero (via Merliani 118, Napoli – primo piano) con grandi scrittori, critici, musicisti e attori come protagonisti.

Il programma di “Strane coppie  2015” è stato illustrato questa mattina giovedì 26 febbraio alle ore 11:00 presso la book area di Healthy (via Merliani 118, primo piano-Napoli) dalla scrittrice Antonella Cilento, ideatrice della rassegna, da Valentina Castellano responsabile book area Healthy, da Giovanni Musella, direttore BPM-Banca Popolare di Milano area Sud Italia, da Claudio Finelli (ArciGay Napoli e Campania), da Paolo Coppola (Wan-Weekend a Napoli B&B), da Stefano Civita (ristorante Mangiafoglia) e da rappresentanti dell’associazione letteraria “Giovanni Boccaccio”.

“Quest’anno Strane Coppie si realizza in completa libertà, con l’aiuto di sponsor (si ringrazia in particolare BPM- Banca Popolare di Milano) e amici che ci consentiranno di allargare gli spazi della manifestazione e le arti coinvolte: la musica, tanto per cominciare, grazie alla partecipazione di uno dei migliori compositori contemporanei delle nuove generazioni, Fabio Cifariello Ciardi, le cui note, insieme alle dense parole di Dürrematt inaugureranno gli incontri. Seconda novità, la presenza della poesia, con più di un incontro dedicatole, e, terza, l’introduzione di opere in  lingua inglese. Recital, musica e poesia s’infiltreranno felicemente fra le narrazioni di romanzo che da sempre caratterizzano Strane Coppie” spiega Antonella Cilento, ideatrice della rassegna.

“I gioielli della letteratura, sottotitolo della manifestazione, sono quei libri o quegli autori che rappresentano nella nostra storia pietre miliari e preziose, rarissime e dure da scalfire – continua la Cilento – è il caso dell’affilato pensiero degli eredi di Kafka, maestri solo geograficamente distanti come il siciliano Sciascia e lo svizzero Dürrematt, raccontati da Salvatore Silvano Nigro e da Giuseppe Montesano attraverso pagine che sono autentiche pietre di paragone su cui misurare la nostra essenza di cittadini, persone libere, o che si credono tali. O è nella natura dura da scalfire della Storia (con la S maiuscola) che si annidano gioielli di impervia realizzazione, come nell’incontro dedicato, per la prima volta, ad autori che parlano di se stessi e delle loro opere, Hitler vs Giovanna d’Arco: cosa accade quando due grandi romanzieri come Marta Morazzoni e Luigi Guarnieri affrontano il romanzo impossibile, racconto di personaggi esistiti che rappresentano simboli del male o del bene per il mondo intero? Ecco un incontro concepito per descrivere il rischio del narrare e del raccontare il passato al fine di illuminare il presente. E poi la poesia: il lavoro di Auden, maestro e modello di tutti, e di Sandro Penna, poeta fra i più fini, sensibili ed eleganti della nostra letteratura, narrati da due grandi poeti contemporanei, Franco Buffoni ed Elio Pecora, che di Penna fu anche amico e sodale. Quindi, un grande ritorno all’arte nobile del raccontare: un incontro dedicato alla traccia che da Boccaccio passando per Basile arriva a Cervantes, che dalla novella porta al romanzo, base della letteratura occidentale. Qui siamo felicissimi di riavere con noi José Vicente Quirante Rives, che per anni ha diretto l’Istituto spagnolo di Napoli e che oggi dirige la prestigiosissima Casa del Lector a Madrid: insieme a lui Francesco Durante e l’Associazione Letteraria Giovanni Boccaccio, promotrice del notissimo Premio Boccaccio presieduto da Sergio Zavoli”.

“Infine – conclude la scrittrice Antonella Cilento – un recital, con musica, letture e racconti, dedicato a Goliarda Sapienza che fra i gioielli della letteratura italiana recente fu fra i più rari e che, per una curiosa coincidenza biografica, tramite un provocatorio furto di gioielli sperimentò il carcere, uscendone narratrice ancora più grande. Un’edizione, quindi, varia per stimoli, temi e partecipanti, allietata da grandi voci d’attore, da Enzo Salomone a Margherita Di Rauso, da Imma Villa a Gea Martire e dalle esecuzioni di Ciro Longobardi, che sperimenta anche una nuova location, Healty, al Vomero, dove da quest’anno si tengono anche i Laboratori de Lalineascritta, nella book area diretta da Valentina Castellano.”

Si comincia giovedì 5 marzo (ore 17:30) con un appuntamento d’eccezione: Ormond Brasil 10, melologo scenico per voce recitante e pianoforte tratto dal racconto surrealistico “Der Tunnel” di Friedrich Dürrematt, musicato da Fabio Cifariello Ciardi, eseguito da Ciro Longobardi con letture di Enzo Salomone per introdurre la prima sfida letteraria Indagini su cittadini al di sopra di ogni sospetto: Friedrich Dürrenmatt/Leonardo Sciascia, lo scrittore e drammaturgo svizzero a confronto con il saggista siciliano, indiscusso protagonista del Novecento italiano ed europeo.

Ne parleranno Giuseppe Montesano e Salvatore Silvano Nigro, coordinati da Antonella Cilento.

Si prosegue giovedì 2 aprile (ore 18.00) con Romanzi impossibili: Hitler vs Giovanna d’Arco che vedrà “scontrarsi” Luigi Guarnieri e Marta Morazzoni, coordinati da Antonella Cilento sui rispettivi romanzi, Il sosia di Hitler (Mondadori) e Il fuoco di Jeanne (Guanda). Letture di Margherita Di Rauso.

Terzo appuntamento giovedì 23 aprile 2015 (ore 18:00) con Identità: poeti. Sandro Penna/ W. H. Auden. Coordinati da Antonella Cilento e Claudio Finelli si confronteranno Elio Pecora e Franco Buffoni.

Quarto appuntamento assolutamente da non perdere giovedì 7 maggio (ore 18:00) con Novellare: Boccaccio/Basile (e Cervantes!). A confronto il giornalista Francesco Durante e José Vicente Quìrante Rìves, ex direttore dell’Istituto Cervantes di Napoli e ora direttore dei programmi della Casa del Lector di Madrid. Coordina Antonella Cilento, letture di Imma Villa e Gea Martire. Interverrà il Presidente dell’Associazione Letteraria Giovanni Boccaccio.

“I gioielli della letteratura” si chiudono giovedì 14 maggio 2015 (ore 18:00) con Voce di donna, recital dedicato a Goliarda Sapienza con Anna Toscano, Fabio Michieli e Alessandra Trevisan, uno spettacolo autoprodotto per narrare la vicenda di una scrittrice italiana che è stata anche attrice di teatro e di cinema, e che, con le sue scelte di donna e di autrice, ha impresso alla sua vita e alla sua scrittura un segno indelebile di autenticità e impegno.

Ai presenti, inoltre, Healthy ha offerto una tazza di caffè biologico coltivato in Guatemala e dei biscotti brownies con zucchero di canna e bacche di Goji provenienti dalla Mongolia, quest’ultime ricche di sostanze antiossidanti.

LASCIA UN COMMENTO