Sos Gabbiani diventa un libro. Un manuale per abitare con gli uccelli del mare senza soffrirne troppo.

0
61

gabbianiL’arrivo di un nido di gabbiani sul balcone di casa o sul tetto dell’ufficio comporta non pochi problemi nella quotidianità: i bianchi volatili del mare imbrattano, trasportano rifiuti e, se non riescono ad alimentare la prole pescando nella mondezza, predano piccoli animali.

Soprattutto, i gabbiani assumono atteggiamenti aggressivi contro qualsiasi cosa percepiscano come minaccia, incluso l’uomo, e più aumenta la mobilità dei piccoli, maggiore considerano l’area di pertinenza del proprio nido.

Non è un’eventualità rara nelle città di mare e di fiume, dove sempre più spesso i gabbiani tra aprile e luglio pongono il nido nelle parti scoperte degli edifici. Chi si trova in coabitazione forzata con i volatili e spera di uscirne indenne deve assumere degli accorgimenti, spesso possibili anche solo con strumenti della vita di ogni giorno.

Ed è proprio per fornire un vademecum a chi si trova in crisi (oltre che a chi vuole prevenire l’emergenza) che è uscito “Sos Gabbiani – Gestire la convivenza con il Gabbiano Reale” (A Est dell’Equatore editore, pp. 88, 9 euro).

Autori del testo sono i responsabili dell’omonimo progetto Sos Gabbiani, che per tutta la stagione riproduttiva del 2014 hanno soccorso chi si è trovato con una nido nelle pertinenze.

Promosso dall’Ambito Territoriale della Caccia di Napoli del presidente Sergio Sorrentino, Sos Gabbiani si è avvalso delle competenze degli uomini della Lipu (Lega Italiana Protezione Uccelli), coordinati da Fabio Procaccini.

Il testo, che raccoglie mesi di osservazioni sul campo degli operatori del progetto, si propone anche come manuale scientifico-divulgativo del comportamento dei gabbiani reali in ambito urbano. I proventi della vendita di “Sos Gabbiani” saranno impiegati per finanziare le attività per la stagione 2015.

LASCIA UN COMMENTO