Tempi Di-Vini per 31 SALVI TUTTI! sabato 7 al Museo Contadino di Somma Vesuviana.

0
159

Sabato 7 novembre alle ore 21 si terrà il nuovo appuntamento di 31 SALVI TUTTI!, il progetto di Crasc Teatro, a cura di Beatrice Baino e Orazio De Rosa, che ha come obiettivo quello di salvaguardare e dare rilievo alle tradizioni campane organizzando spettacoli di vario genere in luoghi cruciali della nostra regione.

Dopo il successo della parata della Baracca dei Buffoni Fleur nel cuore del centro di Napoli, sarà la volta del Museo Contadino di Somma Vesuviana (Via Santa Maria del Pozzo, 1 – Somma Vesuviana Napoli) ospitare Tempi Di-Vini, diretto da Fabio Cocifoglia e prodotto dall’Associazione Il Torchio che opera sul territorio di riferimento con il principale obiettivo di valorizzarne e preservarne il tessuto culturale, realizzando numerosi spettacoli legati alle tradizioni espressive locali. In ogni occasione, punto di partenza e grande stimolo è stato il capitale umano di conoscenze ed entusiasmo presente sul territorio.

«Lo spettacolo Tempi Di-Vini – come spiega il regista Fabio Cocifoglia – nasce dalla raccolta di racconti sul vino e brindisi legati al territorio di Somma Vesuviana.

La prima parte è dedicata a tutti quelli che per un motivo o per un altro si sono dovuti allontanare dal proprio paese in cerca di fortuna, portando con sé quel po’ di arte e tutti i sogni necessari per avere la forza di andare avanti.

Dall’inizio del ‘900 innumerevoli navi sono salpate dal porto di Napoli cariche di uomini, donne e speranze. Navi che facevano rotta verso la lontana America.

Sui ponti di quelle navi spesso avvenivano incontri, si intrecciavano storie, che i nostri nonni ancora ci raccontano. Tra questi, ne abbiamo scelto uno divertente in cui alcuni migranti di Napoli alla volta dell’America sognano il loro futuro.

La seconda parte raccoglie altre storie di nonni sempre legati al vino. Racconti e brindisi lasciati nelle bottiglie, in plichi arrotolati, come messaggi lanciati alle nuove generazioni nella speranza di essere ricordati. Sarà il pubblico a “ritrovare” questi messaggi e a lanciarne il racconto. Storie dai tempi divini dei miti fondanti ai giorni nostri, dove il rituale del condividere del buon vino raccontando di sé e ascoltando l’altro resta vivo nella tradizione di Somma Vesuviana».

 

INGRESSO LIBERO PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA AL N. 349 233 6530

 

NOTE SUL MUSEO

Il Museo della Civiltà Contadina “Michele Russo” Arti, Mestieri e Tradizioni Popolari, è un’istituzione aperta al pubblico dal 1995.

Raccoglie circa 3000 oggetti, strumenti, attrezzi e reperti provenienti dall’area vesuviana e dalla provincia di Napoli, concernenti la cultura contadina riferita ad un periodo storico precedente l’introduzione delle macchine agricole sul campo coltivato.

Il Museo, oltre a preservare la memoria legata alla società rurale conservando e rendendo fruibili al pubblico le testimonianze “materiali” e “immateriali” del mondo contadino, ha sempre rivolto la sua attenzione all’ambito didattico e laboratoriale, con iniziative appositamente studiate per rendere disponibile ai docenti e agli studenti delle scuole di diverso ordine e grado, un’offerta culturale che andasse incontro alle loro esigenze formative.

Con l’esperienza maturata nell’arco di 15 anni di attività, dal 2009 ha iniziato ad improntare programmi di sviluppo museale rivolti agli studenti, ad un pubblico adulto e a fruitori culturalmente motivati, ampliando e potenziando la sua presenza sul territorio attraverso l’avvio di progetti che hanno lo scopo di riformulare la concezione espositiva e comunicativa della collezione.

 

Approfondimenti su Crasc ed il progetto 31 SALVI TUTTI!

CRASC – Centro di Ricerca sull’Attore e Sperimentazione Culturale nasce nel 1978 a Napoli e opera nel campo della cultura sia a livello regionale che nazionale.

Negli ultimi anni, l’attività della compagnia si è concentrata sulla realizzazione di eventi teatrali e culturali non convenzionali quale strumento per l’avvicinamento di nuove fasce di pubblico e la creazione di sinergie tra enti ed aziende.

Sviluppa un percorso di ricerca sul rapporto con il pubblico e gli spazi performativi alternativi, specializzandosi nella promozione del territorio attraverso progetti speciali, quali ad esempio la manifestazione TAM Tradizioni ed Artigianato a Marano e lo spettacolo NAPOLI.INTERNO.GIORNO.

La cooperativa C.R.A.S.C nei suoi 36 anni di attività ha sempre seguito una linea artistica, e di conseguenza produttiva/organizzativa, tesa ad analizzare le sfaccettature del tessuto sociale campano, sviluppando nel tempo una strategia di promozione del territorio quale soluzione possibile di un agire attivo e positivo sul futuro dei piccoli campani di oggi.

Il progetto “31 SALVI TUTTI!” è la perfetta rappresentazione del percorso che il CRASC sta seguendo da anni: la promozione del territorio attraverso la diversificazione delle proposte, sfruttando le molteplici ispirazioni della tradizione.

Gli spettacoli proposti, la distribuzione, le multidisciplinari collaborazioni e la formula dell’ingresso libero caratterizzano il progetto.

Il programma si articola su tutte le province campane e propone per lo più spettacoli ed eventi che trovano nella formula itinerante la loro forza ed il loro impatto sul pubblico.

 

 

PROSSIMI APPUNTAMENTI 2015 – 2016

 

14 NOVEMBRE 2015 – CASA DELL’UMANA ACCOGLIENZA – ACERRA (NA)

“L’ANTICA TRADIZIONE DI PULCINELLA”

produzione ASS. PULCINELLA DI MARE (partner)

di Gaspare Nasuto

 

03 DICEMBRE 2015 – RESIDENZA CAPPARELLI – NAPOLI

“LA RIUNIONE”

produzione CRASC

di e regia Beatrice Baino e Diana di Paolo

 

19 DICEMBRE 2015 – VILLA COMUNALE – ARZANO (NA)

“ARTISTI IN CHIAZZA” Festival di Teatro di Strada

direzione artistica Orazio De Rosa

Eventi con:

GIORGIA BASILICO (artista nazionale)

IRENE CROCE (artista nazionale)

SAID FELKI (artista nazionale)

ASS. PULCINELLA DI MARE (partner)

ASS. ITINERA ARTE (partner)

BARACCA DEI BUFFONI

 

GENNAIO 2016 – VILLA COMUNALE – MONTESARCHIO (BN)

“FRATELLI CAVALLO”

produzione BARACCA DEI BUFFONI

regia Orazio De Rosa

in collaborazione con GIACOMO ESPOSITO (ditta SPETTACOLO VIAGGIANTE)

 

FEBBRAIO 2016 – MUSEO CONTADINO – SOMMA VESUVIANA (NA)

“IL BACIAMANO”

produzione ASS. IL TORCHIO (partner)

 

FEBBRAIO 2016  – NAPOLI

“STORIE DI LAVA E DI CENERE”

produzione COOP. SCENA MOBILE (partner)

di e regia Carlo Galati

 

MARZO 2016 – PLESSO MARCONI (sede scolastica pubblica)ARZANO (NA)

“IL MANGIARIME”

produzione BARACCA DEI BUFFONI

di e regia Orazio De Rosa

 

MARZO 2016 – MUSEO  DI CULTURA CONTADINA (bene MIBAC)ARZANO (NA)

“IL MANGIARIME”

produzione BARACCA DEI BUFFONI

di e regia Orazio De Rosa

 

MARZO  2016 – BENEVENTO

“PARTENOPE”

produzione ATON DINO VERGA DANZA  (partner)

LASCIA UN COMMENTO