Fino a qui tutto bene, dal 27 marzo al cinema.

0
54

FQTB_15x10-OrizzFINO A QUI TUTTO BENE di Roan Johnson, il film italiano che è già un piccolo cult, vincitore del Premio del Pubblico all’ultimo Festival Internazionale del Film di Roma e acclamato dalla critica, è in programmazione in questo fine settimana a Napoli al Modernissimo e al Delle Palme.

Domani  venerdì 27 marzo, al cinema Modernissimo in via Cisterna dell’Olio 59, il regista Roan Johnson, in occasione degli spettacoli delle 18,30 e delle 20,30, incontrerà il pubblico napoletano.In sala ci sarà anche un gruppo di allievi del Master di Giornalismo e della facoltà di Scienze della comunicazione del Suor Orsola Benicasa, dove il regista italo inglese ha già presentato la sua opera seconda, e dell’Accademia di Belle arti.

Il film racconta gli ultimi giorni insieme di cinque ragazzi che hanno studiato e vissuto gli anni dell’università nella stessa casa. Ma quel tempo di vita, divertente e protetto, sta per finire e i cinque sono ormai avviati verso le proprie responsabilità. Prenderanno direzioni diverse, chi rimanendo nella propria città, chi partendo per lavorare all’estero. ​«Nel 2013 – spiega Roan Johnson, all’opera seconda dopo I primi della lista – l’Università di Pisa mi chiede di fare un documentario e mi sorprendo ad ascoltare ragazzi che, anziché lamentarsi per la crisi, dimostrano un atteggiamento di sfida. Di rilanciare, piuttosto che arrendersi. Per questo, quando ci è venuta l’idea per raccontare la fine di quel periodo protetto e acerbo, anziché seguire il classico percorso che ci avrebbe portato a sentirci dire che avremmo dovuto aspettare, che i soldi erano finiti, che avremmo dovuto scendere a compromessi produttivi, abbiamo deciso di non arrenderci, di puntare in alto»

LASCIA UN COMMENTO