Vivi nel ricordo, Napoli ricorda Pasolini a 40 anni dalla sua scomparsa.

0
56

2_nov___bozza4_1_L’Assessorato alla Cultura e al Turismo promuove, in occasione della ricorrenza dei defunti, un corpus di eventi volti principalmente alla valorizzazione del patrimonio storico-artistico e immateriale culturale della città di Napoli e alla creazione di nuovi percorsi turistici da offrire ai cittadini e ai turisti quali quelli nei cimiteri storici e monumentali di Napoli, come già avviene nelle altre capitali europee.

La manifestazione si svolgerà in un periodo compreso dal 31 ottobre all’8 novembre 2015, integrando e supportando le consuete celebrazioni religiose ricadenti in questo periodo di interesse.

Il titolo “Vivi nel ricordo” è emblematico della natura di eventi in programma che si andranno a  realizzare. Il sottotitolo svela invece l’intento di dedicare la manifestazione alla memoria di Pier Paolo Pasolini a quarant’anni dalla sua tragica e ancora oscura scomparsa. Come ha ricordato anche il Ministro Franceschini recentemente: “L’Italia ha il dovere di ricordare Pasolini e di trasmettere alle nuove generazioni l’attualità del suo messaggio di ricerca e denuncia”.

Il 2 novembre sarà la giornata culmine in cui contemporaneamente più eventi omaggeranno Pier Paolo Pasolini in tutta Italia.

conc_pasolini_B2A Napoli sarà il Maestro Roberto De Simone in primis a omaggiarlo, con il ‘Concerto celebrativo per Pier Paolo Pasolini’, in programma al teatro Mediterraneo a ingresso gratuito per la cittadinanza con obbligo di prenotazione (www.comune.napoli.it/pasolini).

Su musiche di Heitor Villa Lobos, Roberto De Simone e Antonello Paliotti,  il M° Renato Piemontese e il  M° Antonello Paliotti dirigeranno i cantanti Isa Danieli, Maria Bruccoleri, Raffaello Converso, Franco Castiglia,  Biagio Abenante e i musicisti Ilie Ionescu, Aldo Cicchese, Lorenzo Ceriani, Leone Calza, Aurelio Bertucci, Fabio Centurione, Silvano Fusco, Thomas Rizzo, Mariana Muresano, Giuseppe Navelli, Filippo Dell’Arciprete, Thomas Rizzo, Arlen Azevedo Dos Anjos, Roberto Bastos Carolino su testi di Sergio Endrigo, Pier Paolo Pasolini e Giovanna Marini. “L’inserimento nel programma di due Bachianas di Hector Villa Lobos è motivato dalla scrittura di un musicista argentino che, assumendo al suo linguaggio elementi che appartengono alle tradizioni etno-musicologiche del Sud America, trovano un parallelo con l’attenzione ai linguaggi che perseguiva Pier Paolo Pasolini. La Ballata ‘Il soldato di Napoleone’ derivò al poeta da racconti di sua madre Susanna Colussi che aveva addirittura trascritto in ventuno quaderni la storia mitizzata della sua famiglia. La Ballata di Giovanna Marini dedicata a Pasolini è un componimento che esprime il cordoglio accorato dell’autrice quando apprende la notizia della tragica uccisione del poeta. ‘Samba de Roda’ di Roberto De Simone e Antonello Paliotti è la prima esecuzione di un brano vocale con archi e percussioni,
dedicato all’attenzione che il Pontefice Francesco ha per gli emarginati e i poveri delle nuove periferie metropolitane: tema ogni ora perseguito dall’attività culturale dello stesso scrittore” – così il Maestro De Simone sul programma del concerto.

Questo concerto è l’evento principale della manifestazione istituzionale “Vivi nel ricordo”, che  abbiamo fortemente voluto dedicare alla memoria di Pier Paolo Pasolini, in occasione del quarantennale della scomparsa. Ricordare Pasolini attraverso la lente sapiente del Maestro Roberto De Simone è un tributo nel tributo. Roberto De Simone rievoca l’arte incomparabile di Pier Paolo Pasolini in
un’opera ricca di contaminazioni e richiami e culturali, musicali e territoriali interpretati da alcuni tra i grandi talenti napoletani. Invito tutti i cittadini interessati a partecipare ad una serata che si preannuncia come un evento memorabile, senz’altro uno dei momenti più alti delle celebrazioni pasoliniane che si stanno svolgendo in tutta Italia
” – dichiara l’Assessore Nino Daniele.

LASCIA UN COMMENTO