Advertisements
Home L'Ambiente che cambia Flash mob Greenpeace per la non riapertura del lungolare al traffico, lanciata...

Flash mob Greenpeace per la non riapertura del lungolare al traffico, lanciata petizione.

- Pubblicità -
Annunci

Ieri, presso Castel dell’Ovo, alcune associazioni aderenti al Coordinamento Napoli Sostenibile hanno rilanciato la petizione contro la riapertura del Lungomare, proposta dal Sindaco Gaetano Manfredi.

I volontari e le volontarie di alcune delle associazioni del Coordinamento, tra le quali Greenpeace Gruppo Locale di Napoli, Terra Dea, In Ricordo di Lacuna, CADAPA, Lipu, hanno invitato il pubblico ed i turisti a firmare la petizione utilizzando un QR Code ed il proprio cellulare. Buona la risposta della cittadinanza che si é informata, ha posto domande ed espresso la propria contrarietà alla riapertura del lungomare.

- Pubblicità -

“Questa giornata é una delle tante che proporremo come Coordinamento, per coinvolgere la cittadinanza e tutti coloro che pensano che il nostro lungomare vada difeso dalle auto e dal traffico”, ha dichiarato Enrico De Marco dell’associazione Terra Dea. “I cittadini e le cittadine napoletane hanno espresso più volte la volontà di una mobilità più “europea” che preveda più aree pedonalizzate, mezzi pubblici frequenti ed efficienti, più aree verdi e più piste ciclabili, come é emerso dal sondaggio IPSOS, commissionato da Greenpeace Italia e i cui risultati sono stati recentemente consegnati all’amministrazione comunale” ha dichiarato Francesca Zazzera di Greenpeace – Gruppo Locale di Napoli.

La petizione, che ha raggiunto in poche settimane quota 1390 firme, proseguirà e si può firmare al seguente link: https://bit.ly/3pYMKi4
Greenpeace Gruppo Locale di Napoli

Advertisements
Parla con noi
WhatsApp GazzettadiNapoli.it
Ciao, ti scrivo dalla chat di GazzettadiNapoli.it
Exit mobile version