Frodi agroalimentari, convegno a Caserta.

0
154

Gli ultimi anni sono stato caratterizzati da numerosi scandali legati al cibo ed al comparto agroalimentare:  mucca pazza, diossina, mozzarella blu, escherichia coli, carne di cavallo  etc.

Una delle province che ha pagato lo scotto maggiore è stata Caserta. Conosciuta oggi come “campania (in) Felix”.  Luogo fertile per eccellenza, che per il  bene di pochi  e il male di molti,  oggi sta morendo. Area conosciuta come quella della Terra dei Fuochi.

Negli anni  è stata depredata e sfruttata, cave e discariche abusive l’hanno fatta da padrona. Andando in giro per quel territorio oggi invece dei campi di ortofrutta rigogliosi si incontrano distese deserte e, purtroppo ancora buste di immondizia lungo le strade.

Patria della mozzarella di bufala  che tanto ha dovuto patire, ultima in ordine di tempo anche l’aver dovuto cedere ad altre regioni la denominazione mozzarella di Bufala DOP, fatta di uomini e donne che lottano per riconquistare quello che gli è stato sottratto.

Proprio per questo motivo, il 19 febbraio presso il centro di Formazione Practical School di Caserta, si parlerà di frodi nel settore agroalimentare, fornendo spunti e nozioni. Solo attraverso la conoscenza sarà possibile cambiare.

Saranno presenti   il Coordinatore Regionale per la Campania di “Fare Ambiente”,   Francesco Della Corte, Vincenzo Pepe   Presidente Nazionale del Movimento stesso,  Giuseppe Vitiello maestro pizzaiolo, Mario Aglione titolare della Practical School, ed    Anna Zollo, responsabile dell’ufficio studi e ricerche di fare ambiente oltre che Candidato al Senato della Repubblica nel Collegio 01 nelle prossime elezioni politiche.

LASCIA UN COMMENTO